Napoli, fuochi d'artificio per omaggiare i detenuti: la denuncia del consigliere regionale

Lunedì 3 Maggio 2021
Napoli, fuochi d'artificio per omaggiare i detenuti: la denuncia del consigliere regionale

«Sta diventando sempre più di uso comune omaggiare i detenuti sparando fuochi d'artificio in strada davanti agli istituti carcerari». Al consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli arrivano, da parte dei cittadini, «sempre più segnalazioni in merito. L'ultima è datata 2 maggio e mostra dei fuochi d'artificio sparati in piena carreggiata davanti al carcere di Poggioreale». 

Video

«Il fenomeno, che si sta diffondendo sempre di più, è molto preoccupante e lo è per due motivi. Sparare in questo modo, illecito ed irresponsabile, dei fuochi d'artificio mette in serio pericolo la propria incolumità e soprattutto quella degli altri, inoltre i fuochi separati per salutare ed omaggiare detenuti e criminali è l'ennesima dimostrazione della propaganda criminale che stiamo denunciando da tempo e per la quale chiediamo interventi decisi e determinati da parte delle istituzioni che devono reprimere il fenomeno lanciando messaggi di legalità. Per la questione 'fuochì occorre un monitoraggio costante del problema, un'intensificazione dei controlli in strada e tolleranza zero per gli incivili che creano caos e mettono in pericolo l'incolumità dei cittadini», ha dichiarato il Consigliere Borrelli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA