Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Premio Nazionale Amato Lamberti a tre studiosi delle Università di Milano, Pisa e Torino

Sabato 25 Giugno 2022
Premio Nazionale Amato Lamberti a tre studiosi delle Università di Milano, Pisa e Torino

È cominciato il countdown per la nona edizione del Premio Nazionale 'Amato Lamberti'. Martedì 28 giugno 2022 alle ore 11 presso la Sala Giunta di Palazzo San Giacomo saranno consegnate le tre Borse di studio rispettivamente a Stefania Di Buccio, Università degli studi di Milano, Dottorato in Studi sulla criminalità organizzata, a Marco Antonelli, Università degli studi di Pisa, Dottorato in Scienze politiche e per il riconoscimento laurea magistrale, a Giulia Panepinto, Università degli studi di Torino.

All'iniziativa parteciperà il Procuratore Nazionale Antimafia e Antiterrorismo Giovanni Melillo, il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, la giornalista e scrittrice Rosaria Capacchione. Una targa speciale sarà consegnata Aldo De Chiara, già avvocato generale della Corte di Appello di Salerno, ad Annamaria Torre per ricordare Lucia De Palma Torre. E martedì ricorreranno i 10 anni dalla scomparsa di Amato Lamberti, ne ricorderanno la sua figura Giuseppe Acocella, rettore dell'Università Telematica Giustino Fortunato, Francesco Pinto, presidente Consorzio ASMEZ, lo scrittore e giornalista Pino Imperatore e la regista Laura Angiulli. Toccherà ad Antonio Bassolino, presidente della Fondazione SUDD e consigliere comunale, invece, ricordare il politico Amato Lamberti.

Le Borse di studio sono state offerte dal Museo del vero e del Falso diretto dal presidente Luigi Giamundo e rappresentato da Fausto Zuccarelli, già procuratore aggiunto della Repubblica di Napoli, da Epm srl di Carmine Esposito, da Tecno di Giovanni Lombardi e dal Rotary Club Napoli Posillipo presieduto da Ada Quirino. Si ringrazia, inoltre, per il sostegno lo storico Gran Caffè Gambrinus con Arturo e Antonio Sergio. In questi nove anni il Comitato scientifico ha premiato complessivamente 23 giovani studiosi, selezionati da una rosa di oltre 186 candidati provenienti dalle maggiori Università italiane e straniere. La finalità del Premio Nazionale 'Amato Lamberti' è sostenere i giovani studiosi, aiutarli e supportarli. È il modo migliore per onorare quanti hanno dedicato e dedicano la loro vita alla ricerca e allo studio. A presiedere il Premio Nazionale 'Amato Lamberti' è Nino Daniele mentre l'Associazione 'Amato Lamberti' è rappresentata Roselena Glielmo. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA