Trani, se sono i magistrati a violare i diritti

di ​Giuseppe Di Federico

Su La Repubblica di ieri è stata data la notizia che due pubblici ministeri della Procura di Trani avrebbero in vario modo minacciato e ricattato tre testimoni per ottenere da loro dichiarazioni corrispondenti alle loro tesi accusatorie dicendo, tra l’altro «…se quello che ci dite non converge con quello che sappiamo già ve ne andate tutti in galera». Non si tratta certo di una fenomeno nuovo, che anzi fa parte di prassi che sono abbastanza diffuse nei nostri uffici di Procura. Sull’argomento...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 17 Maggio 2018, 22:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP