Grande festa per i 40 anni di Iroso, l'ultimo mulo alpino ancora in vita

di Ebe Pierini

Grande festa di compleanno per Iroso, l’ultimo mulo ancora in vita di quelli che hanno servito l’Esercito, che ha compiuto 40 anni. Ad Anzano, frazione di Cappella Maggiore, in provincia di Treviso per il brindisi a base di vin brulé e per la messa al campo in perfetto stile alpino è giunto anche il governatore del Veneto Luca Zaia. Iroso, classe 1979, matricola 212 come si legge su uno dei suoi zoccoli, è stato benedetto dopo la funzione religiosa. Poi per tutti il rancio con pentoloni di pasta asciutta. Ad allietare la festa cori alpini. Nel 1991 il Ministero della Difesa decise di eliminare dall’Esercito Italiano i muli. Ne erano rimasti circa 700 nelle cinque brigate alpine. Nel 1993 gli ultimi muli rimasti vennero messi all’asta. Iroso venne acquistato dall’alpino Antonio De Luca per un milione e 250.000 lire. Il mulo è stato utilizzato per il trasporto della legna. Oggi è l’unico mulo militare ancora in vita e, nonostante gli acciacchi e la cecità, rimane ancora un simbolo di quello che questi splendidi animali hanno rappresentato per gli alpini.
 
 
Domenica 13 Gennaio 2019, 22:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP