Roma, stupro in discoteca: sei anni e 8 mesi al romeno Razvan

Giovedì 16 Luglio 2020 di Emilio Orlando
Sei anni e 8 mesi di carcere per Gabriel Rap Razvan, è la condanna inflitta dal giudice per ll’udienza preliminare al romeno accusato di violenza sessuale di gruppo per lo stupro avvenuto nel maggio del 2019 in uno sgabuzzino attiguo alla discoteca Factory tra Ponte Milvio e Monte Mario. La vittima, una ragazza Etiope di 21 anni denunciò lo stupro alla squadra mobile della questura capitolina. Per lui e per il tunisino Ismail Ichem la procura aveva chiesto ed ottenuto pochi mesi dopo gli arresti il giudizio immediato. Razvan, nei confronti dei quali il gup ha fatto cadere l’accusa di lesione , ha chiesto di essere giudicato con il rito abbreviato attraverso il suo difensore Federica Pugliese. Ultimo aggiornamento: 08:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA