Torino, black bloc sfasciano auto e assaltano bus: passeggeri terrorizzati. Dodici fermati e 4 feriti

ARTICOLI CORRELATI
0
  • 28
Un gruppo di black bloc ha assaltato un pullman di linea a Torino, terrorizzando l'autista e i passeggeri. Saliti a bordo, i manifestanti hanno vandalizzato il bus e lanciato sostanze lacrimogene. «Non ho mai visto niente di simile - racconta l'autista - sono saliti incappucciati sfasciando tutto. Tremo ancora adesso».
 
 




GUERRIGLIA IN CENTRO Hanno risposto con il lancio di lacrimogeni e mettendo in funzione gli idranti le forze dell'ordine in assetto anti sommossa al tentativo degli antagonisti di sfondare il cordone: sempre più tesa la situazione a Torino dove il centro città è stato messo a ferro e fuoco dai militanti dei centri sociali in corteo per protestare contro lo sgombero dell'Asilo occupato. Tra gli anarchici molti si coprono il volto con cappucci neri.

Oggi Torino ha così vissuto un pomeriggio di guerriglia urbana nel centro : manganellate alle auto parcheggiate, cassonetti bruciatiin mezzo alla strada, lanci di bombe carta cui la polizia ha risposto con lacromogeni e idranti.  Si è fatta calda la manifestazione degli oltre mille anarchici che da piazza Castello attraverso via Po sono arrivati a Porta Palazzo dietro lo striscione “Fanno la guerra ai poveri e la chiamano riqualificazione. Resistiamo contro i padroni della città”.

DODICI FERMATI E 4 FERITI Dodici manifestanti sono stati fermati dalla Polizia per lo scontro al corteo degli anarchici che ha sconvolto una zona vicino al centro storico di Torino. La situazione continua a restare tesa dopo quasi due ore di scontri e lancio di bottiglie, cestini dei rifiuti, tegole, petardi da parte di manifestanti incappucciati e che indossavano caschi. Con i cassonetti rovesciati i manifestanti hanno creato sbarramenti nelle strade cittadine. Panico tra i passanti e i residenti.


APPENDINO: VIOLENZA INAUDITA «Quanto sta accadendo in queste ore non può essere confuso in alcun modo con l'esercizio della democrazia: gli episodi di violenza perpetrati da alcuni manifestanti oggi a Torino sono di una gravità inaudita». Lo afferma la sindaca di Torino Chiara Appendino. «Esprimo piena solidarietà alle persone rimaste coinvolte - prosegue la sindaca - e sostegno alle forze di Polizia che stanno operando a tutela della Città».


 
Sabato 9 Febbraio 2019, 19:34 - Ultimo aggiornamento: 10 Febbraio, 09:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP