Giorgia Meloni, Usa: «Ansiosi di lavorare con il governo italiano». Esultano Orban e Le Pen

Giorgia Meloni, esultano Orban e Le Pen: «Vittoria meritata». Allarme da Francia e Spagna
Giorgia Meloni, esultano Orban e Le Pen: «Vittoria meritata». Allarme da Francia e Spagna
Lunedì 26 Settembre 2022, 11:12 - Ultimo agg. 15:47
5 Minuti di Lettura

«Congratulazioni, vittoria meritata». Così il premier ungherese, Viktor Orban saluta la vittoria della leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni, in un post su Facebook accompagnato da una foto dei due politici insieme. Orban poi ha inviato delle lettere alla leader di FdI, a Matteo Salvini e a Silvio Berlusconi in cui «si congratula con loro per i risultati elettorali». «Attendo con ansia la nostra futura collaborazione per preservare la pace nei nostri Paesi e in Europa, per far ripartire l'economia europea e per alleviare la crisi energetica».

Dopo il voto in Italia arriva la reazione anche del Cremlino: «Siamo pronti a dare il benvenuto a qualsiasi forza politica in grado di mostrarsi maggiormente costruttiva nei rapporti con la Russia», ha detto il portavoce Dmitri Peskov, secondo quanto riferisce la Tass.

Seguita da quella degli Usa: «Siamo ansiosi di lavorare con il governo italiano sui nostri obiettivi condivisi: sostenere un'Ucraina libera e indipendente, rispettare i diritti umani e costruire un futuro economico sostenibile. L'Italia è un alleato fondamentale, una democrazia forte e un partner prezioso», scrive su Twitter il segretario di Stato americano Antony Blinken.

La reazione di Bruxelles

«La Commissione lavora con i governi eletti dal voto nelle urne negli stati Ue, lo stesso si applica in questo caso come in tutti gli altri: speriamo di avere una cooperazione costruttiva con le autorità italiane, ora stiamo aspettando che l'Italia formi un governo secondo le procedure della sua costituzione», ha detto il portavoce della Commissione Europea Eric Mamer.

Esulta Marine Le Pen

«Il popolo italiano ha deciso di riprendere in mano il proprio destino, eleggendo un governo patriottico e sovranista. Bravi Giorgia Meloni e Matteo Salvini, per aver resistito alle minacce di una Unione europea anti-democratica e arrogante, ottendendo questa grande vittoria»: lo scrive in un tweet la leder del Rassemblement National, Marine Le Pen. In un altro tweet, Le Pen chiede inoltre ai francesi di tesserarsi al Rassemblement National entro questa sera. «In un momento in cui tutta l'Europa si sveglia - afferma Le Pen in un video allegato al suo profilo Twitter - dopo la Polonia, l'Ungheria, la Svezia e questa notte l'Italia, vi invito a diventare aderenti al Rassemblement National. Fino a questa sera a mezzanotte, se diventate aderenti, potrete scegliere il futuro presidente del Rn. È estremamente importante. Non rimanete spettatori, ma diventate attori di questa lotta politica così importante. Diventate aderenti del Rn. Vi restano solo poche oree per farlo», afferma Le Pen, in vista del congresso del partito il 5 novembre.

Berlino: l'Italia resti Paese amico dell'Ue 

«L'Italia è un Paese molto amico dell'Europa, abitato da cittadini molto amici dell'Europa e ci aspettiamo che questo non cambi». Lo ha detto il portavoce di Olaf Scholz, Wolfgang Buechner, rispondendo a una domanda sull'esito delle elezioni in Italia alla conferenza stampa di governo a Berlino. Buechner ha aggiunto di non poter rilasciare alcun commento sul risultato dal momento che lo spoglio «non è ancora chiuso».

Parigi: vigileremo sui diritti umani

Non commento la scelta democratica del popolo italiano», ma allo stesso tempo la Francia dovrà essere attenta «a certi valori come i diritti umani e il diritto all'aborto». Così la premier francese Elisabeth Borne ha commentato il risultato delle elezioni italiane in un'intervista a Rmc. «Non commento la scelta democratica del popolo italiano», ma allo stesso tempo la Francia dovrà essere attenta «a certi valori come i diritti umani e il diritto all'aborto». Così la premier francese Elisabeth Borne ha commentato il risultato delle elezioni italiane in un'intervista a Rmc.

Madrid: populismi finiscono in catastrofe 

«In tempi di incertezza, i populismi crescono e finiscono sempre nello stesso modo, con una catastrofe. Danno risposte semplici e a breve termine a problemi molto complessi. La loro risposta è sempre la stessa: chiudiamoci e torniamo al passato». Lo ha detto il ministro degli Esteri spagnolo, Juan Manuel Albares, nel corso di una conferenza stampa in Spagna, soffermandosi sul voto italiano. Albares ha aggiunto che «rispetta il risultato legittimo in Italia» sebbene in Spagna, dove si vota il prossimo anno, «veda una situazione molto differente».

Cina: nuovo governo abbia politica pragmatica

Cina e Italia «sono partner strategici globali e lo sviluppo sano e stabile delle relazioni bilaterali è nell'interesse di entrambe le parti: ci auguriamo che il nuovo governo italiano continui ad aderire a una politica positiva e pragmatica nei confronti della Cina, collaborando con la parte cinese, sostenendo lo spirito di rispetto e di fiducia reciproca». Così il portavoce del ministero degli Esteri Wang Wenbin, in merito alle elezioni parlamentari italiane vinte dalla coalizione di centro-destra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA