I genitori si addormentano sballati dalla droga e il figlio di 5 mesi muore, al risveglio lo gettano nella spazzatura

di Alessia Strinati

Storditi dalla droga si addormentano e quando si svegliano scoprono che il loro bambino è morto. Adam Manson, 34 anni, e Kiana Williams 32 anni, di Los Angeles, si sono accorti, dopo essersi ripresi, che il loro bambino di appena 5 mesi era morto e così hanno deciso di sbarazzarsi del corpo gettandolo via.



I fatti risalgono al mese di Gennaio, era la notte di Capodanno quando i due si sono sballati fino a perdere conoscenza mentre alloggiavano in un albergo. Al loro risveglio, ore dopo, il bambino era morto: «Jacsun era ancora caldo al tatto ma le braccia e le gambe erano flosce e non respirava e non rispondeva», hanno confessato alla polizia, come riporta la stampa locale.

A quel punto hanno preferito non avvertire la polizia dell'accaduto, così hanno avvolto il corpicino in un sacco di plastica, lo hanno messo in una valigia e lo hanno gettato nei bidoni della spazzatura di un negozio, convinti che nessuno avrebbe controllato all'interno del trolley.  Un operatore ecologico ha però segnalato la presenza di strani bagagli e ha allertato le autorità che hanno poi fatto la scoperta choc.

La polizia è risalita facilmente alla coppia che ha subito raccontato come erano andate le cose. Hanno confessato di aver temuto di essere incolpati per la morte del figlio, che però ritengono essere stata solo un incidente. I due sono rimasti una seconda notte nell'albergo, anche dopo la morte del piccolo, continuando a fumare metanfetamine. Ora sono accusati di negligenza e omicidio e in attesa di processo. 
Venerdì 22 Marzo 2019, 14:03 - Ultimo aggiornamento: 22-03-2019 17:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP