Orecchio blu dopo il piercing, la rara infezione colpisce una ragazza 22enne. I medici: «Mai visto nulla di simile»

Lunedì 13 Dicembre 2021
Orecchio blu dopo il piercing, la rara infezione che ha colpito una ragazza inglese di 22 anni. I medici: «Mai visto nulla di simile»

Si è trattata di una rara infezione, «qualcosa di mai visto prima» secondo i medici. Una giovane mamma inglese di 22 anni, Courtney Taylor, è ancora alle prese con le conseguenze provocate da un piercing all'orecchio. Nonostante le rassicurazioni del centro dove ha eseguito la pratica estetica si è dovuta rivolgere ai medici dell'ospedale di Leeds, città in cui risiede la ragazza, che le hanno consigliato di passare una notte in ricovero, prescrivendole poi delle cure specifiche.

La guancia della ragazza ha iniziato a gonfiarsi poche ore dopo la perforazione del lobo dell'orecchio. La sera, prima di andare a letto, ha notato anche un strano colore della sua pelle: l'orecchio e la zona attorno alla parte erano diventate blu. Al contrario del piercing al lobo destro, per il quale ha avuto un normale decorso, per giorni e giorni la giovane ha continuato a sentire dolore a sinistra.

Nuoro, piercing e unghie vietate a scuola: gli studenti in sciopero si rifiutano di entrare in classe

L'allarme degli amici

Alla comparsa dei primi gonfiori Courtney è tornata nel salone di bellezza che le aveva eseguito il piercing. I dipendenti hanno provato a rassicurarla, ma alla comparsa della colorazione blu la donna ha capito che si trattava di qualcosa di più grave. Alcuni amici vedendo gli effetti del piercing attorno al lobo hanno consigliato alla 22enne di rivolgersi a dei medici per il rischio di una sepsi, una patologia potenzialmente mortale.

«Mi sono guardata allo specchio e ho visto tche la situazione stava davvero peggiorando», ha raccontato Taylor a un giornale inglese. «Anche alcuni amici a cui ho mostrato la parte si sono mostrati molto preoccupati e mi hanno consigliato di andare al pronto soccorso», ha proseguito. «Fortunatamente in ospedale hanno escluso la sepsi, grazie a Dio, ma mi hanno detto che potrebbe esser stata intaccata una vena di sangue o forse un nervo facciale, spiegando di non aver mai visto nulla di simile», ha dettagliato ancora.

TikTok, ingerisce magneti per una sfida social. Bimbo di 9 anni operato d'urgenza per la rimozione dell'intestino

La terapia

Dopo una notte in ospedale, estremo riposo e una terapia specifica. Questi i consigli che i dottori hanno dato alla giovane. «Devo prendere degli antibiotici e lasciare che la parte si sfiammi. Il gonfiore è calato ma sento ancora molto dolore», ha concluso la 22enne.

Ultimo aggiornamento: 20:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA