Mamma spalma la crema solare ai figli, ma si ustionano tutti e denuncia: «Avon, non fate i controlli»

Mamma spalma la crema solare ai figli, ma si ustionano tutti e denuncia:
1
  • 19
Compra una crema solare con protezione alta per il marito e i figli, ma riportano tutti gravi ustioni. Angela Townsend ha lanciato forti accuse nei confronti dell'Avon, la casa produttrice del solare che, sebbene usato secondo le indicazioni dell'etichetta, non avrebbe protetto i suoi cari facendoli bruciare.





La famiglia era andata in Florida lo scorso 6 maggio per una breve vacanza: «Abbiamo deciso di trascorrere un giorno in piscina», ha raccontato la donna al Sun, «abbiamo spalmato la protezione 30 ma la sera eravamo tutti dello stesso colore delle aragoste». Purtroppo il resto della vacanza è stato completamente rovinato visto che non potevano esporsi più al sole.

Altre volte la famiglia si era recata in Florida e più volte si sono esposti al sole, ma una cosa simile non era mai successa, motivo per cui la donna punta il dito verso l'azienda produttrice della crema solare. L'Avon ha assicurato che ogni prodotto viene testato e se messo in commercio ottiene l'approvazione necessaria ed è, quindi, da ritenersi sicuro.
Mercoledì 31 Maggio 2017, 20:57 - Ultimo aggiornamento: 31-05-2017 22:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-06-01 17:17:47
Sicuro non vuol dire efficace

QUICKMAP