Ucraina, la Cia: «Putin arrabbiato e frustrato, ci aspettano settimane difficili»

Martedì 8 Marzo 2022
Vladimir Putin

Vladimir Putin è «arrabbiato e frustrato» per gli errori di calcolo e questo lascia intravedere settimane difficili per l'Ucraina, con gli scontri nelle città peggiori di quanto avvenuto finora. Lo afferma il direttore della Cia, William Burns, sottolineando che il presidente russo si trova ad affrontare il forte desiderio di indipendenza e sovranità dell'Ucraina emerso con forza dopo l'annessione della Crimea. Per Putin l'attacco in Ucraina è radicato in sue profonde convinzioni personali, aggiunge Burns osservando come il ristretto circolo di consiglieri di Putin si è ristretto di più con il Covid. Ed è un circolo in cui «non c'è alcun miglioramento di carriera quando si fanno domande e si sollevano dubbi sulle sue valutazioni». 

 

Putin, tutte le figlie del presidente (una è "segreta"): dalla pediatra alla ballerina rock, chi sono e cosa fanno

 

 

 Intanto il  presidente russo Vladimir Putin ha firmato un decreto per limitare l'export e l'import di determinati prodotti e materie prime con alcuni paesi fino al 31 dicembre. Lo scrive la Tass, aggiungendo che il governo è stato incaricato di determinare entro due giorni gli elenchi degli Stati esteri che saranno interessati da queste decisioni. Il decreto specifica che le misure economiche speciali nel commercio estero serviranno ad assicurare la sicurezza russa, spiega l'agenzia Interfax. 

Ultimo aggiornamento: 9 Marzo, 06:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA