Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Allerta meteo e scuole chiuse,
la denuncia di un gruppo di genitori

Giovedì 1 Marzo 2018 di Nello Ferrigno
Allerta meteo e scuole chiuse, la denuncia di un gruppo di genitori

Un gruppo di genitori di Nocera Inferiore ha deciso di presentare una denuncia contro ignoti per procurato allarme e interruzione di pubblico servizio. Il riferimento è alla chiusura delle scuole di questi ultimi giorni per l'ondata di freddo e neve ed in particolare allo stop delle lezioni di oggi. Sotto accusa il bollettino di allerta meteo lanciato ieri pomeriggio dalla protezione civile regionale e che avrebbe indotto molti sindaci a chiudere le scuole pur non essendo necessario. Secondo il bollettino, infatti, l'allerta meteo indicava che a partire dalle ore 20 di ieri e fino alle 12 di oggi «si  attendono precipitazioni prevalentemente nevose, localmente anche a quote di pianura, quota neve in innalzamento nel corso della mattinata». Tutto questo non si è verificato. Tanto da spingere il sindaco di Cava dei Tirreni, Vincenzo Servalli, a dire che «la protezione civile regionale è incompetente e dedita allo scaricabarile con i sindaci lasciati a se stessi a prendere decisioni ogni qualvolta si presenta un peggioramento delle condizioni atmosferiche». Servalli ci va duro sostenendo anche che «i bollettini sono incomprensibili e i sindaci, molto spesso, messi in ridicolo poiché questi bollettini vengono sconfessati il giorno dopo».  

© RIPRODUZIONE RISERVATA