Scafati. Investì e uccise anziana di 78 anni: era sotto effetto di stupefacenti

di Nicola Sorrentino

SCAFATI. Investì una donna, uccidendola sul colpo. La procura chiede il rinvio a giudizio, con l'accusa di omicidio stradale, per V.P.D. , 22enne responsabile del decesso di Maria Ferrara. I fatti avvennero il 9 aprile 2017 in via Alcide De Gasperi. La donna, mentre attraversava regolarmente la strada sulle strisce pedonali, venne travolta dalla Nissan Juke guidata dall'uomo. Fu scaraventata per diversi metri più lontano dal luogo dell'impatto. Inutile fu la corsa in ospedale, a Nocera Inferiore. La vittima giunse senza vita, a causa delle gravi ferite riportate. Il ragazzo, per l'alta velocità e sotto l'effetto di sostanze stupefacenti, urtò prma un'auto parcheggiata sul ciglio della strada e poi colpì in pieno la donna, senza riuscire a frenare. Dopo indagini condotte con l'ausilio di un perito, la procura mosse l'accusa di omicidio stradale al ragazzo, chiedendone il rinvio a giudizio. Oltre al reato principale, vengono contestate anche diverse violazioni del codice della strada, come la velocità sostenuta poco prima dell'incidente. La famiglia della vittima è assistita dall'avvocato Antonio D'Amaro, mentre l'imputato dai legalie Paolo Santacroce e Michele Alfano. Il gup valuterà la richiesta di rinvio a giudizio il prossimo 10 gennaio 2019. La donna aveva 78 anni.
Domenica 8 Luglio 2018, 11:11 - Ultimo aggiornamento: 08-07-2018 11:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP