Donna disabile sogna di scalare la montagna e i poliziotti la portano in carrozzina fino a quota 2.108 metri

di Ebe Pierini

Il suo sogno era quello di scalare la montagna, arrivare in cima, respirare a pieni polmoni l’aria pulita e buona, ammirare il panorama circostante dall’alto, vivere la sensazione di toccare il cielo. Ora lo ha realizzato grazie ai suoi angeli in divisa, i poliziotti e agli amici dell’Associazione “Cammino Possibile”.

Sonia è una giovane donna di Rieti affetta da una patologia invalidante che le impedisce di camminare e si è rivolta alla questura di Rieti per realizzare il suo desiderio. Il suo appello non è rimasto inascoltato ed in molti si sono impegnati perché tutto divenisse realtà.
 
 

La giovane donna ha quindi potuto raggiungere il rifugio “Massimo Rinaldi” del monte Terminillo, a quota 2108 metri, con l’aiuto degli uomini del posto di polizia del Terminillo, specializzati nel soccorso in montagna, e dell´associazione che ha messo a disposizione la “Joelette”, una speciale carrozzina da fuoristrada che consente a chiunque di partecipare ad escursioni in montagna. Sonia ha potuto vivere una giornata indimenticabile grazie a dei compagni di scalata davvero speciali che le hanno regalato un’emozione unica che ricorderà per sempre.
Domenica 22 Settembre 2019, 15:24 - Ultimo aggiornamento: 22-09-2019 18:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP