Festival di Giffoni, il viaggio di Aura
riparte da Scampia con Ciro Corona

Sabato 10 Luglio 2021
Festival di Giffoni, il viaggio di Aura riparte da Scampia con Ciro Corona

Far crescere bellezza, diffondere gentilezza, coltivare (r)esistenza: riparte da qui il cammino di Aura, l'espressione sociale di Giffoni. Un viaggio che, martedì 13 luglio alle 10.30, vedrà la sua prima tappa a Scampia, nella sede dell'associazione (R)esistenza Anticamorra. Protagonista dell'evento, Ciro Corona, che sarà premiato da Aura per il suo impegno: fondatore e presidente della realtà che gestisce i beni agricoli confiscati alla camorra, il 28 dicembre scorso è stato insignito dell'onorificenza di Cavaliere al merito del lavoro della Repubblica Italiana dal presidente Mattarella. 

Corona racconterà delle attività di lotta civile e dei sogni e delle speranze dei ragazzi di Scampia anche durante #Giffoni50Plus, in programma dal 21 al 31 luglio a Giffoni Valle Piana. Sarà, infatti, tra gli ospiti del festival per testimoniare quanto l'amore per la propria terra, l'impegno e la determinazione possano essere motore di cambiamento e riscatto. Al fianco dell'iniziativa il fondatore e direttore di Giffoni, Claudio Gubitosi: «Aura è l'espressione sociale di Giffoni - ha detto - un ambito al quale ci indirizziamo con sempre maggiore attenzione. Giffoni assume, infatti, un valore aggiunto grazie proprio a questa sua dimensione. Va in questa direzione anche l'importante evento in programma a Scampia: non ci sono quartieri difficili, ci sono territori con maggiori opportunità. Ecco perché teniamo tanto a questa iniziativa: perché crediamo sia nostro dovere costruire occasioni di incontro proprio in questi luoghi. È così che coltiviamo l'ascolto, pratichiamo la coesione e l'integrazione, favoriamo la crescita del nostro Paese. Sono certo che da queste iniziative nascerà la bellezza capace di cambiare il mondo». 

In sala saranno presenti oltre ai ragazzi dell'associazione (R)esistenza, anche i genitori, gli amici e quanti in questi anni si sono impegnati per la crescita del progetto. «Il nostro più grande desiderio è di far crescere i giovani nello splendore - ha spiegato Alfonsina Novellino, presidente di Aura - non potevamo scegliere posto più bello e significativo per iniziare questo viaggio. Ciro Corona ha messo a servizio della sua terra le sue competenze, quei valori imprescindibili di resistenza ed esistenza, in questo modo entra a far parte della grande famiglia di Aura ed è per noi motivo di grande orgoglio». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA