Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Concerto Fedez e J-Ax a Milano, in 20mila a ballare in Piazza Duomo

Mercoledì 29 Giugno 2022 di Mattia Marzi
Concerto Fedez e J-Ax a Milano, in 20mila a ballare in Piazza Duomo

“Ho sognato tutto questo per mesi, ho iniziato a organizzare questo concerto a febbraio poi la diagnosi inaspettata del tumore. I dottori sono stati chiari, le possibilità che io riuscissi a riprendermi fisicamente dopo l’intervento e affrontare un concerto di un’ora erano molto basse. A quel punto dovevo fare una scelta, mollare tutto o credere che questo mio sogno potesse essere la motivazione per la mia riabilitazione”: all’indomani del successo di “Love Mi”, il concerto benefico da lui organizzato a Milano, all’ombra del Duomo, Fedez non usa giri di parole mentre traccia un bilancio dell’esperienza. In attesa di capire quanti soldi siano stati effettivamente raccolti dalla maratona in favore di TOG - Together To Go (onlus diventata un certo di eccellenza nella riabilitazione dei bambini affetti da patologie neurologiche complesse), i numeri legati alle presenze in piazza e i dati legati agli ascolti televisivi parlano di un successo: ad applaudire gli oltre venti artisti del cast, da Mara Sattei ad Ariete, passando per Nitro, Lazza, Rhove, Paky, Shiva, Myss Keta, Dargen D’Amico, Ghali e Tananai, c’erano in piazza 20 mila persone e la diretta dello show su Italia1 ha totalizzato 1,4 milioni di spettatori pari al 10% di share.

Chiara Ferragni ruba la scena al LoveMi, è polemica: «Ma quante volte la devono inquadrare?»

Alla fine della serata si è presentato sul palco anche il padrone di casa, se così si può definire. Fedez, che ha cantato la hit “La dolce vita” con Mara Sattei e Tananai (a meno di un mese dall’uscita è già Disco d’oro e guida la classifica relativa ai brani più trasmessi dalle radio italiane), davanti ai 20 mila di Piazza Duomo non ha mancato di rivolgere un pensiero alla moglie Chiara Ferragni, in piedi sotto il palco, più volte inquadrata dalle telecamere: “Volevo ringraziare tutti voi, tre mesi fa non avrei immaginato di poter stare sopra un palco, volevo ringraziare i medici e anche la persona più importante per me, che mi è stata vicino in questo periodo: mia moglie. Ti amo tanto”, ha detto il 32enne rapper milanese, che a settembre tornerà dietro il bancone dei giudici di “X Factor” quattro anni dopo l’addio. 

 

L’attesa reunion sul palco con J-Ax, a quattro anni dalla burrascosa fine del sodalizio che portò alla genesi dell’album congiunto “Comunisti col Rolex” e del relativo tour (motivi d’affari), ha regalato ai ragazzi in piazza e a quelli incollati davanti alla tv uno dei momenti più belli: “Sono contento di aver fatto questa cosa adesso, doveva esserci un segnale per noi due e non solo, perché non bisogna farsi guidare da rancori ma mettere sulla bilancia le cose positive e le cose negative”, ha detto l’ex Articolo 31. 

Chiara Ferragni vende la sua casa di Los Angeles per 2 milioni e mezzo di euro

Non sono mancate polemiche social. Non è passata infatti inosservata l’assenza di Achille Lauro al fianco di Fedez e Orietta Berti sulle note del tormentone dell’estate scorsa “Mille”, ad alimentare le voci – circolate più volte in queste ultime settimane – secondo le quali i rapporti tra Fedez e la voce di “Rolls Royce” si sarebbero deteriorati per motivi non noti, nonostante lo stesso rapper in una diretta Instagram ieri mattina avesse smentito i rumors e fatto sapere che Lauro aveva altri impegni. Al posto di Achille Lauro accanto a Fedez e a Orietta Berti c’era lo stesso J-Ax.

Ultimo aggiornamento: 16:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA