Game of Thrones, la rivelazione:
una scena tagliata cambiava tutto

Game of Thrones, una scena tagliata di Cersei Lannister avrebbe cambiato tutto
ARTICOLI CORRELATI
di Domenico Zurlo

Una scena tagliata poteva cambiare tutto: Lena Headey, la Cersei Lannister di Game of Thrones, in un’intervista a margine di una convention di fumetti a Monaco di Baviera, in Germania, ha infatti rivelato una scena chiave che è stata però cancellata dalla popolare serie tv, arrivata al gran finale dopo otto stagioni e milioni di telespettatori incollati allo schermo.

Game of Thrones, la puntata finale. Da Daenerys a Tyrion, ad ognuno il proprio destino

Secondo l’attrice 44enne avrebbe consentito ai fan di capire meglio alcune azioni e alcune decisioni da parte della regina: nella scena tagliata infatti si vedeva Cersei che perdeva il suo bambino, concepito col fratello gemello Jaime (così come gli altri tre figli Joffrey, Myrcella e Tommen, tutti morti nelle stagioni precedenti) a causa di un aborto spontaneo. D'altronde la profezia di Maggy la Rana glielo aveva detto: «Il Re avrà tanti figli, tu ne avrai tre. D'oro saranno le loro corone, e d'oro i loro sudari».

Kit Harington va in riabilitazione: «Stress e alcol dopo la fine di Game of Thrones»

Secondo Lena, la scena era scioccante e traumatica, un grande momento per Cersei: peccato che il taglio finale abbia sacrificato questo importante sviluppo, rivela il tabloid britannico Daily Mirror. Nell’ultima stagione la regina Lannister, dopo aver lasciato andare a Nord Jaime (che aveva promesso di combattere contro l’esercito dei White Walkers) si era legata a Euron Greyjoy, al quale aveva fatto credere che il bambino fosse suo.

Quando Khal Drogo era povero: «Non avevo i soldi per tornare a casa»

L’attrice, parlando con il Guardian, ha rivelato di come non sia stata esattamente contenta del finale della serie per quanto riguarda il suo personaggio: «Avrei desiderato, e sognavo, una morte migliore», ha detto la Cersei di Game of Thrones, che nella penultima puntata muore proprio tra le braccia di Jaime, sotto le macerie della Fortezza Rossa distrutta da Drogon, il drago di Daenerys Targaryen.



Proprio sotto gli occhi di Daenerys Targaryen, nell’episodio precedente, Cersei aveva fatto decapitare la sua amica Missandei: inutile era stato, in quel caso, l’appello del fratello Tyrion ad arrendersi e a lasciare il trono a Daenerys, in nome del bene della sua famiglia e soprattutto del bambino che portava in grembo. Grazie alla rivelazione di Lena, ora sappiamo che in realtà quel bambino non c’era più, ed è per questo che l’appello del Folletto era caduto nel vuoto.

Non è il primo né l’unico caso di tagli drastici al montaggio o allo sviluppo della trama da parte degli autori David Benioff e DB Weiss: il regista della battaglia di Grande Inverno (episodio 8x03), Miguel Sapochnik, ha infatti confessato di aver voluto far morire quasi tutti i personaggi nel durissimo scontro contro gli Estranei: «Volevo far morire Jorah nella carica iniziale a cavallo, volevo uccidere tutti», ha detto a IndieWire. Ma “D&D”, come i due autori sono stati soprannominati dai fan, l’hanno pensata diversamente.
Mercoledì 19 Giugno 2019, 19:10 - Ultimo aggiornamento: 19-06-2019 20:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP