Juventus-Napoli è Pirlo vs Gattuso:
«Ci rifaremo dopo il ko con l'Inter»

Martedì 19 Gennaio 2021 di Gennaro Arpaia
Juventus-Napoli è Pirlo vs Gattuso: «Ci rifaremo dopo il ko con l'Inter»

«Il Napoli è una squadra forte, lo sta dimostrando e lo ha dimostrato in passato». Andrea Pirlo ha studiato bene gli azzurri dell’amico Gattuso e spera di poter rivedere domani sera la vera Juve. «A loro piace giocare molto la palla, in fase offensiva hanno tanti calciatori forti e dobbiamo stare attenti. Abbiamo provato diverse soluzioni stamattina, domani spero di vedere tutto in campo, dovremo essere bravi ad approfittare delle situazioni che si creeranno in campo». 

«È il momento giusto questa finale per riscattarci, abbiamo voglia di giocare con determinazione per poter vincere la Supercoppa. Sono sicuro che faremo bene. Non è una sfida mia con Gattuso ma Juventus-Napoli, due squadre forti che hanno meritato di essere qui» ha precisato in conferenza. Una squadra che vince da nove anni ha le capacità per farlo, vogliamo vincere anche il decimo scudetto. Possiamo avere qualche gara di sbandamento ma l’ambizione resta la stessa». È un momento difficile come ce ne sono tanti, ma possiamo rifarci subito in una finale. Non mi sento a un bivio, sono abituato a queste situazioni. Mi dispiace per i giocatori, sono stati tirati in ballo e attaccati ingiustamente. Preferisco che attacchino me, ma questo è il calcio». 

Sulla formazione: «Giocherà Szczesny, Buffon ha qualche problemino. Demiral ha un problema fisico che si porta dietro da qualche settimana, dovrà stare fermo qualche giorno. Kulusevski? Non so, vediamo come recupereranno tutti, può essere una soluzione dall’inizio. Speriamo di recuperare tutti al meglio».

Con lui in conferenza anche Danilo. «Dobbiamo fare le cose diverse da quanto visto con l’Inter. Dobbiamo restare concentrati dal primo all’ultimo minuto con coraggio. Già abbiamo dimostrato di essere forti in passato. Siamo fortunati dopo l’Inter, possiamo già tornare in campo per rifarci. Affrontiamo una squadra forte, quindi possiamo dimostrare quello che siamo. Non c’è pressione, abbiamo parlato nello spogliatoio ma non abbiamo scuse: qui ci sono tanti calciatori forti e che vogliono fare bene. Noi in primis siamo delusi dalla gara di domenica, del risultato e della prestazione. Non è stata una gara da Juventus. Ci mancano tanti giocatori importanti, è così da diverso tempo, ma chi gioca dà sempre il massimo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA