L'Italdonne pronta a tornare in campo:
domani la sfida con la Bosnia

Lunedì 21 Settembre 2020 di Giuseppe Mustica
L’ultima partita risale al 7 marzo: semifinale di Algarve Cup. Nel mezzo sono saltate quella contro la Germania per la finale del torneo portoghese e quella di giovedì scorso contro Israele, valida per le qualificazioni all’Europeo in Inghilterra nel 2022. La nazionale di Milena Bertolini domani torna finalmente in campo, e lo farà a Danzica, sul campo della Bosnia, per una delle partite più importanti del girone. Un raggruppamento che ci vede al primo posto insieme alla Danimarca e, solamente la squadra vittoriosa, avrà l’accesso diretto alla fase finale della competizione europea. Le azzurre si giocano tanto. In vista anche del doppio confronto con le danesi tra ottobre e dicembre.
 
“SIAMO CARICHE”
 
Bertolini ha parlato questa mattina prima della rifinitura che dovrà sciogliere gli ultimi dubbi di formazione:”Siamo cariche e concentrate – ha detto il ct azzurro – consapevoli dell’importanza di questa gara”. “Affrontiamo una squadra brava a chiudersi – ha spiegato – che difende con tantissime giocatrici e non concede spazi. Dovremo essere pazienti restando dentro alla partita fino all’ultimo minuto”. Nella gara d’andata l’Italia ha battuto 2-0 la Bosnia. Domani sarà diverso. Come un nuovo inizio dopo tutto questo tempo lontano dal campo per via dell’emergenza Covid-19 che ha colpito prepotentemente anche il calcio femminile. 
 
OUT GIUGLIANO
 
La romanista no ci sarà, fermata da un turno di squalifica che sperava di poter scontare contro Israele. Un’assenza pesante per Bertolini che già ha dovuto rinunciare a capitan Gama e a Guagni, entrambe ferme ai box. Con una difesa da inventare i dubbi su chi mandare in campo dall’inizio ancora ci sono. E come detto verranno sciolti solamente dopo l’allenamento di oggi. Domani infine la partita verrà trasmessa da Rai 2. Il fischio d’inizio è fissato alle 16. 
  Ultimo aggiornamento: 18:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA