Spalletti, non c'è nulla da salvare:
«Espulsioni strane, colpa nostra»

Giovedì 13 Gennaio 2022
Spalletti, non c'è nulla da salvare: «Espulsioni strane, colpa nostra»

«Non siamo riusciti in superiorità numerica a gestire bene la partita, non siamo stati determinati nel direzionarla mentre la Fiorentina l’ha gestita abbastanza bene e poi da un episodio hanno trovato il vantaggio». Un amareggiato Luciano Spalletti commenta la sconfitta contro la Fiorentina in Coppa Italia. «Le due espulsioni? Le ho riviste, ma non ci voglio neppure entrare perchè diventa difficile. A volte non capisco se la prima ammonizione di Fabian e l’entrata di Duncan abbiano lo stesso valore, ma potevamo fare la partita ed eravamo in superiorità numerica: la prima responsabilità è nostra».

LEGGI ANCHE Napoli, si fa male anche Ospina: risentimento al polpaccio

«Note positive non ce ne sono, tutto abbastanza complicato come gestione: sono gli stessi che hanno giocato tre giorni fa, sono quelli che venivano da dieci giorni fermi i subentrati» ha continuato Spalletti. «Tra tre giorni giocheremo con molti di questi, è un momento dove si accavallano tante partite e mancano tanti giocatori. Osimhen? Lunedì verrà con noi, c’è da valutare bene quella che può essere un utilizzo corretto e la possibilità che possa essere in condizione».

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA