Scavi di Pompei, 16enne olandese ruba reperto: voleva venderlo su eBay e comprare iPhone

ARTICOLI CORRELATI
di Susy Malafronte

Pompei. La vetrina all’aperto che custodisce i tesori dei romani di duemila anni fa continua ad essere saccheggiata. Un giovane turista olandese è stato sorpreso dai carabinieri con una tegola antica in terracotta nascosta nello zaino. A fare la “spia” del furto è stato un turista americano che, assistendo alla scena del 16enne che si appropriava del prezioso reperto, ha informato un custode. L’immediato intervento del brigadiere dei carabinieri Domenico Pocobello, responsabile del posto fisso degli scavi, ha consentito il fermo del giovane prima che lasciasse il sito archeologico con un pezzo della regina dell’archeologica.



L’olandese, in quanto minore, è stato solo denunciato a piede libero all’autorità giudiziaria, per il reato di tentato furto, e affidato alla custodia della madre che era con lui in visita agli scavi ma che, secondo quanto dichiarato agli inquirenti, non si sarebbe accorta di nulla. Il ragazzo ha spiegato di aver agito in preda al desiderio di voler vendere il prezioso oggetto su eBay per ricavare abbastanza denaro per comprarsi l’ultimo modello di iPhone. La tegola antica è stata restituita agli esperti della soprintendenza che devono stabilire da quale domus di via dell’Abbondanza è stata sottratta. Né il giovanissimo predatore d’arte né il testimone americano, infatti, hanno saputo fornire elementi utili per individuare nell’immediatezza la casa da dove è stato rubato il reperto che, da una prima analisi, non avrebbe subito danni.
Martedì 11 Agosto 2015, 07:55



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2015-08-11 18:39:47
Mente spudoratamente,ebay in Olanda,non lo considera nessuno,ci sono altri siti,che visto il fallimento ebay.nl,hanno preferito acquistare Marktplaats.

QUICKMAP