Rapina e spari, paura al ristorante
la polizia ferma un uomo

di Valerio Nobile

  • 101
CERVINO - Due uomini armati di pistola hanno seminato il panico durante una rapina nella tarda serata di ieri nel ristorante «Ristrò» in via Monsignor Pascarella. I due, con il volto coperto da un passamontagna, si sono fatti consegnare l'incasso del ristorante e hanno derubato anche i clienti presenti in sala. Nel corso della rapina sono stati esplosi anche due colpi di pistola contro il soffitto, prima che i due si dessero alla fuga a piedi.
Un uomo è stato è stato identificato dalla polizia. Si tratta di G.A., 41enne, con precedenti di polizia, indiziato di rapina, detenzione abusiva di arma da fuoco e ricettazione, in concorso

Subito dopo il raid, gli agenti del commissariato di Maddaloni, diretti dal vicequestore Vincenzo Vitale, hanno ritrovato il cellulare rapinato a uno dei clienti del ristorante, una parte della somma portata via dalla cassa del locale insieme a una Beretta con matricola abrasa completa di caricatore con 10 cartucce: il tutto nei pressi della casa di G.A.
Nella campagna a ridosso dell’abitazione di G.A. la polizia ha ritrovato anche tre telefoni cellulari e una valigetta contenente 90 proiettili di vario calibro.

Nel corso di una perquisizione G.A. è stato trovato in possesso di 270 euro, suddivisi in banconote di vario taglio, che custodiva nelle tasca dei pantaloni di una tuta che indossava sotto un secondo paio di pantaloni.
Continuano le ricerche per identificare le altre persone che hanno preso parte al raid. 
 
Mercoledì 11 Gennaio 2017, 12:53 - Ultimo aggiornamento: 11-01-2017 15:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP