Forte vento a Napoli, cadono alberi e lampioni. Stop ai collegamenti nel Golfo e a Vesuviana e Circumflegrea

ARTICOLI CORRELATI
NAPOLI - Anche un container è caduto. Spinto dal vento e atterrato in mezzo a via Marina. Solo per un caso non è stata una strage. Tempesta di vento su gran parte della Campania. Un bollettino di guerra, con il vento che però non accenna a diminuire, anzi è dato in aumento in serata. Senza contare gli enormi disagi per i trasporti: collegamenti interrotti nel Golfo, corse saltate su Circumvesuviana e Circumflegrea, voli sospesi e strade interrotte. 
Alberi e rami divelti, lamiere che volano, impalcature che si schiantano al suolo, motoveicoli parcheggiati abbattuti, pezzi di cornicioni che crollano: sono gli effetti delle forti raffiche di vento che soffiano su Napoli dal primo pomeriggio di oggi. Decine le chiamate ai vigili del fuoco - distribuite su tutto il territorio cittadino - impegnati con tutte le squadre disponibili per far fronte alle varie emergenze. Diversi i gazebo travolti dal vento con relativi danni per i commercianti che svolgono le loro attività di ristorazione all'esterno. Al momento, però, si registrano danni solo alle cose.​


HAI FOTO E VIDEO DEL MALTEMPO? MANDALI CON UN MSG PRIVATO ALLA PAGINA FACEBOOK DEL MATTINO - CLICCA QUI

ECCO LE FOTO DEI LETTORI - CLICCA QUI PER VEDERLE
 


Il forte vento che sta flagellando la città da diverse ore ha causato i primi danni anche in zona Chiaia dove un vetro è andato in frantumi, sfiorando un ambulante. Alla Riviera di Chiaia, invece, un ramo è caduto mancando di pochi centimetri un centauro. Un lampione della luce è caduto anche in via Giacinto Gigante  all'altezza di piazza Canneto, e solo per un caso fortuito non ci sono stati feriti. 

Al Vomero, alle 15.15, è caduta una grossa palma in via Merliani 73, davanti al ristorante Mamma Oliva. Per fortuna nessuno è stato colpito a parte due automobili. In viale Maria Cristina di Savoia l'impalcatura di un palazzo si è schiantata a terra bloccandi tutta la sede stradale.

I collegamenti nel golfo. Il mare agitato e il forte vento di scirocco hanno provocato stamane l'interruzione di tutti i collegamenti marittimi tra Napoli e Capri. La nave Caremar è rimasta ferma in banchina annullando, a partire dalle 11, le corse tra il capoluogo e l'isola. Già in precedenza erano state soppresse le partenze di linea veloce tra Napoli e Capri. Un aliscafo è invece riuscito ad assicurare alcuni collegamenti tra Capri e Sorrento.

CLICCA QUI PER LE PREVISIONI


Pianura - Le violentissime raffiche di vento hanno completamente trascinato un capannone in ferro in strada. È accaduto in via Montagna Soaccata a Pianura, all'altezza della contrada Spadari. Più avanti, sempre in via Montagna Spaccata, altezza contrada Pisani, sotto il ponte della Cumana, numerosi alberi sono stati sdradicati dalla bufera che li ha scaraventato sulla carreggiata. Qui una signora,che circolava in auto, è rimasta ferita. Una ambulanza del 118 l'ha trasportata in ospedale. Sono presenti sul posto i Vigili del Fuoco. Attualmente il tratto di strada che va dalla rotonda Etoile al ponte della Cumana, a Pianura, è stato chiuso al traffico veicolare e pedonale. Anche a Bagnoli è emergenza. In via nuova Bagnoli alcuni alberi, sempre a causa del forte vento, si sono abbattuti su auto in sosta: non sono stati segnalati feriti. (di Gennaro Pelliccia)

Maltempo, danni nell’area vesuviana: semaforo finisce su un balcone, tettoia si abbatte su auto. Il forte vento di queste ore fa danni anche in provincia di Napoli, in particolare nell’area vesuviana, dove si registrano due interventi da parte delle forze dell’ordine. A Poggiomarino un semaforo, spento da anni, è stato spostato dalle forte raffiche di vento ed è finito sul balcone di un’abitazione, fino a lambire le mura dell’edificio. È accaduto in via Filippo Turati: la proprietaria della casa ha allertato i carabinieri, che hanno provveduto a mettere momentaneamente in sicurezza il semaforo, assicurandolo con delle funi al balcone stesso. Carabinieri all’opera anche a Terzigno, in via Passanti: un pezzo di una tettoia si è abbattuto su un’automobile in transito. Tanta paura ma nessun danno fisico per il conducente. Curiosità: l’incidente è avvenuto in un zona di confine e così la tettoia si è staccata nel territorio di Boscoreale ed ha colpito la macchina che si trovava nel territorio di Terzigno. (di Francesco Gravetti)


Pompei. Forti raffiche di vento: scavi archeologici sorvegliati speciali. Chiusi alcuni tratti di via dell’Abbondanza. Le forti raffiche di vento stanno investendo, anche, il sito archeologico di Pompei. Per motivi di sicurezza e per garantire l’incolumità dei visitatori, alcuni tratti di via dell’Abbondanza - il cuore della città antica e dove affacciano le domus più belle e importanti - sono stati temporaneamente e in via precauzionale interdetti al pubblico. Il forte vento ha causato il distacco e lo spostamento di alcuni pannelli in legno e  transenne di recinzione dei cantieri del "Grande Progetto Pompei". Nessun danno è stato rilevato sulle strutture archeologiche. La direzione degli scavi e gli addetti alla vigilanza in servizio stanno monitorando tutta l'area archeologica. (di Susy Malafronte).

Area Flegrea.
Il ripristino della linea ferroviaria Cumana da Torregaveta, previsto oggi alle 16, è stato rinviato: la caduta di rami nei pressi della stazione di Lucrino ha impedito l'attivazione del doppio binario necessario per il servizio fino a Torregaveta. Ora il treno arriva al Fusaro, fino a nuove disposizioni della Eav. La linea Circumflegrea invece è interrotta tra le stazioni di Pianura e Quarto. A causa del forte vento che interessa l’area flegrea, una tettoia è caduta sui binari nelle vicinanze della fermata di Pisani. Il servizio ferroviario è attivo tra Pianura e Napoli e tra Quarto e Licola. Sul posto operai Eav (di Patrizia Capuano).

Torre del Greco. C
rolla albero in via Circumvallazione, pieno centro storico di Torre del Greco, per fortuna nessun ferito: strada chiusa al traffico. Tragedia sfiorata questo pomeriggio in una delle principali arterie della città: il forte vento che da questa mattina sta spazzando Napoli e provincia ha piegato in due un grosso albero facendolo crollare sulla strada. I rami, alti diversi metri, sono piombati sulla carreggiata proprio mentre transitava una vettura: per miracolo, l'automobilista ha evitato l'impatto accellerando e riuscendo a trovare riparo qualche metro più avanti.



TORRE ANNUNZIATA. Il vento ha provocato disagi anche a chi si è spostato in Circumvesuviana. Due le tratte interrotte, una tra Scafati e Poggiomarino e l’altra tra Torre Annunziata e Villa dei Misteri. Nel primo caso, alcune buste di plastica si sono impigliate sui cavi elettrici della linea aerea e le corse sono state interrotte per circa un’ora per evitare corto circuiti; tra Torre Annunziata e Pompei - Villa dei Misteri, invece, un albero si è abbattuto sui binari: è stato necessario attuare il senso unico di circolazione, con notevoli ritardi sulla linea (di Francesco Gravetti)
Domenica 28 Febbraio 2016, 14:05 - Ultimo aggiornamento: 29-02-2016 08:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA



QUICKMAP