Terremoto di magnitudo 3,4 nella zona dei test nucleari: è giallo sulle cause

ARTICOLI CORRELATI
0
  • 593
Un terremoto di magnitudo 3,4 della scala Richter è stato registrato in Corea del Nord. Lo hanno riferito i media cinesi. L'epicentro sarebbe stato rilevato nella stessa zona in cui il 3 settembre scorso è stato condotto un test nucleare.

Secondo l'agenzia meteorologica sudcoreana il sisma ha cause naturali. Un funzionario ha precisato che è stato individuato nella stessa regione in cui di recente è stato compiuto un test nucleare, ma ha detto che certamente non è stato causato da un'esplosione artificiale. Anche gli esperti cinesi del China Earthquake Networks Center (Cenc), dopo aver inizialmente affermato che poteva trattarsi del risultato di un'esplosione nucleare, sono arrivati alla conclusione che si sia trattato di un fenomeno naturale: il centro ha infatti esaminato gli infrasuoni comparandoli con quelli generati dai test nucleari precedenti di Pyongyang.

Lassina Zerbo, alla guida del Ctbto, l'organizzazione con sede a Vienna che monitora i test nucleari e promuove la ratifica del Trattato sullo smantellamento degli arsenali atomici, aveva affermato in un tweet che l'attività «sismica inusuale» di questo pomeriggio in Corea del Nord è «oggetto d'esame da parte degli analisti». Zerbo ha rimarcato anche che l'epicentro è stato individuato «a circa 50 km» da quello della detonazione della bomba all'idrogeno del 3 settembre, come rivendicato da Pyongyang.
Sabato 23 Settembre 2017, 12:20 - Ultimo aggiornamento: 24-09-2017 16:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP