Protesta pro-Gaza alla Leonardo, bloccato lo stabilimento di Bacoli: «Stop armi ad Israele»

Gli attivisti hanno bloccato l'ingresso dei mezzi alla fabbrica

La protesta
Un sit-in di protesta si è svolto davanti alla sede della «Leonardo» a Bacoli, comune flegreo in provincia di Napoli. A bloccare l'ingresso dei mezzi...

OFFERTA SPECIALE

2 ANNI
99,98€
40€
Per 2 anni
SCEGLI ORA
OFFERTA FLASH
ANNUALE
49,99€
19€
Per 1 anno
SCEGLI ORA
 
MENSILE
4,99€
1€ AL MESE
Per 3 mesi
SCEGLI ORA

OFFERTA SPECIALE

OFFERTA SPECIALE
MENSILE
4,99€
1€ AL MESE
Per 3 mesi
SCEGLI ORA
 
ANNUALE
49,99€
11,99€
Per 1 anno
SCEGLI ORA
2 ANNI
99,98€
29€
Per 2 anni
SCEGLI ORA

- oppure -

Sottoscrivi l'abbonamento pagando con Google

OFFERTA SPECIALE

Leggi l'articolo e tutto il sito ilmattino.it

1 Anno a 9,99€ 89,99€

oppure
1€ al mese per 3 mesi

Rinnovo automatico. Disattiva quando vuoi.

L'abbonamento include:

  • Accesso illimitato agli articoli su sito e app
  • La newsletter del Buongiorno delle 7:30
  • Tutte le newsletter tematiche
  • Approfondimenti e aggiornamenti live
  • Dirette esclusive

Un sit-in di protesta si è svolto davanti alla sede della «Leonardo» a Bacoli, comune flegreo in provincia di Napoli. A bloccare l'ingresso dei mezzi alla fabbrica gli attivisti della «Rete Napoli della Palestina», della «Rete studentesca per la Palestina» e del sindacato Si Cobas che hanno aperto striscioni e scritto con vernice sui cancelli frasi contro la Leonardo e contro l'invio di armi ad Israele.

 

«In giornata - anticipano i manifestanti - è previsto a Napoli un corteo che partirà alle 14.30 a piazza Garibaldi, nell'ambito di uno sciopero nazionale che convoglierà poi nella manifestazione di domani sabato 24 febbraio a Milano» hanno concluso.

Leggi l'articolo completo su
Il Mattino