Pino Daniele. Doppio funerale, quasi come Totò (che ne ebbe tre)

di ​Pietro Gargano

A Napoli la morte non è un fatto solitario, meno che mai se il se il caro estinto era ben conosciuto. Così Pino Daniele, ucciso da un infarto a tradimento, avrà un doppio funerale, a una lunghezza dal triste primato di Totò che di esequie ne ebbe addirittura tre.



Il principe Antonio de Curtis lasciò questo mondo alle tre e trenta del mattino del 15 aprile 1967. Non cambiò abitudini, era l’ora in cui di solito andava a dormire, nella sua casa romana dei Parioli. Stava male da due giorni, quindi ebbe il tempo di prepararsi e di ricordare al cugino Eduardo la promessa: «Portami a Napoli». Con la sua vena più amara se la gustò perfino. Disse alla compagna Franca Faldini: «Il mio funerale sarà bello assai perché ci saranno parole, paroloni, elogi. Mi scopriranno un grande attore, perché questo è un bellissimo paese, in cui però per venire riconosciuti bisogna morire».



E infatti nella chiesa di Sant’Egidio al viale Belle Arti entrarono pure i critici che l’avevano definito un guitto e gli attori che al suo cospetto storcevano il naso più del suo mento disarticolato. Mancava però Franca, non erano sposati, uno scandalo in quell’Italia insopportabilmente ipocrita. Una veloce benedizione alla bara con la bombetta e il garofano rosso e via verso l’ombra amica del vulcano.



Martedì 6 Gennaio 2015, 08:52 - Ultimo aggiornamento: 06-01-2015 08:53



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2015-01-06 13:02:00
La famiglia è stata consigliata male Che vergogna la gestione di queste ore! Tutto il rispetto per la famiglia e i parenti stretti che, giustamente, meritavano dei loro momenti, ma la cosa poteva essere giusta meglio. Non si spiega il perché del funerale a Roma ... davvero un tradimento per i napoletani. Ma tutto sommato si potevano celebrare anche due funerali (senza scomodare Totò), così come viene fatto spessissimo anche con gente comune, ad esempio immigrati che muoiono all'estero e dopo le esequie vengono portati nella chiesa di origine per un'altra celebrazione. Pino Daniele è stato il Maradona della musica per i napoletani ... accontentarsi di un'urna con le ceneri per poche è davvero un'offesa. Intanto stiamo vicini alla famiglia, ai figli ... Il Signore vi manifesti il Suo Amore.

QUICKMAP