La struggente veglia di Marianna
accanto alla sorella deceduta

di Katiuscia Guarino

0
  • 1971
Un amore fraterno, profondo e infinito, che va oltre la morte. Ha vegliato per tutta la notte il cadavere della sorella di qualche anno più piccola deceduta per un arresto cardiaco. Marianna Abate, avellinese di 81 anni, è stata trovata dagli agenti di polizia municipale al capezzale di Concetta, 78 anni, che aveva esalato l'ultimo respiro qualche ora prima. Marianna aveva il viso stanco. Aveva capito che Concetta non c'era più. Con dolcezza continuava ad accarezzarla. Una scena che ha intenerito e commosso gli agenti del colonnello Michele Arvonio che le conoscevano da tempo. Sul posto anche gli assistenti sociali che le seguivano e il personale del 118. Quando sono intervenuti presso l'abitazione in via Beata Crescitelli alcuni non sono riusciti a trattenere le lacrime. Erano quasi le quattro del mattino. Sono stati i condomini del palazzo ad allertare i soccorsi, quando hanno avvertito un lamento provenire dall'appartamento delle due sorelle. I vicini di casa non hanno perso tempo. Hanno chiesto subito aiuto. Così la drammatica scoperta.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 8 Settembre 2019, 12:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP