Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Fico ricorda il magistrato Scopelliti
ucciso 31 anni fa in Calabria

Martedì 9 Agosto 2022
Fico ricorda il magistrato Scopelliti ucciso 31 anni fa in Calabria

«Ricorre oggi l'anniversario della scomparsa del magistrato Antonino Scopelliti, ucciso in un agguato mafioso in Calabria trentuno anni fa». Lo ricorda il presidente della Camera Roberto Fico in Aula. «Entrato in magistratura a soli 24 anni, - ricorda Fico - Antonino Scopelliti si era occupato di alcuni dei processi più importanti della storia recente del nostro Paese: il primo processo Moro, il sequestro dell'Achille Lauro, la strage di Piazza Fontana e quella del Rapido 904. In qualità di sostituto procuratore generale presso la Suprema Corte di Cassazione, era in procinto di rappresentare l'accusa contro gli imputati del maxiprocesso di mafia a Palermo quando fu ucciso. Sul luogo dell'assassinio fu scritto »la tua morte ha spezzato il silenzio di questa terra».

Ricordare Scopelliti significa dunque non far calare mai il silenzio sul sacrificio di chi, come lui, si è impegnato, in prima persona e senza riserve, in una battaglia di legalità, di rigore morale e di giustizia. Ripercorrere la sua storia ci sollecita a non abbassare mai la guardia e ad assicurare ogni giorno, nella lotta contro la mafia, una risposta efficace non soltanto attraverso l'azione e investigativa e giudiziaria, ma anche mediante politiche di sviluppo e riduzione delle diseguaglianze sociali. E a contrastare nel contesto istituzionale, economico e sociale ogni pratica o complicità collusiva». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento