Abusi, i genitori della ragazza difendono Barone: ha cacciato Satana

di Mary Liguori

«Non abbiamo sbagliato niente, nostra figlia è posseduta dal demonio. La sua vita era distrutta: per fortuna il 16 aprile del 2017 abbiamo conosciuto don Michele Barone e la sua vita è cambiata. La Madonna aveva annunciato, attraverso nostra figlia, che il 20 febbraio sarebbe stata liberata dal Maligno e infatti ora si è ripresa». 
Palazzo di giustizia di Santa Maria Capua Vetere. Sono le 14 di ieri quando i genitori della ragazzina al centro dell’inchiesta a metà tra il paranormale e lo scandalo sessuale compaiono dinanzi al gip Ivana Salvatore. È il giudice che ha definito «torture medievali» le pratiche di esorcismo che sarebbero state praticate sulla ragazzina e su altre presunte indemoniate, picchiate e legate con dei tutori, costrette ad andare in pellegrinaggio con un collare simile a un guinzaglio, obbligate a dormire nude con il parroco e con la sua amante.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 1 Marzo 2018, 08:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP