Reggia di Caserta, nuovi lampeggianti
per evitare Tir incastrati al Ponte di Ercole

Giovedì 3 Settembre 2020

Oltre dieci «danneggiamenti» in circa due anni al Ponte di Ercole, storico piccolo tunnel stradale ubicato al di sotto della Reggia di Caserta, dove il traffico veicolare è intenso; gli autocarri dell'altezza di oltre 2,20 metri non potrebbero passare, è stata installata anche un'armatura in metallo sotto l'arcata e prima del tunnel vari segnalatori, ma i mezzi più alti del consentito continuano a transitare e a bloccarsi, danneggiando la struttura metallica e lo stesso ponte. Il Comune corre così ai ripari, e rende fisso il lampeggiante sull'ultimo cartello prima del ponte, in modo da attirare al massimo l'attenzione degli autisti dei mezzi alti e far sì che non possano non accorgersi della presenza dell'armatura; verrà inoltre realizzata presto un'altra armatura che seguirà la linea curva del tunnel, in modo da guadagnare altri «preziosi» centimetri.

L'ultimo incidente è di ieri, quando un autocarro è rimasto incastrato sotto il ponte; ci sono stati disagi per la circolazione, visto che il varco è stato chiuso, per poi essere riaperto dopo alcune ore. Il vero nodo sono i lavori di consolidamento strutturale del Ponte di Ercole, che dovrebbe essere fatti dal Comune e dalla Reggia di Caserta, ma che richiedono un esborso economico importante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA