Sette medici licenziati, nei reparti l'incubo chiusura e trasferimenti

  • 1
Come una bomba a orologeria è scoppiato il caso licenziamento dei sette medici coinvolti nell'inchiesta sui presunti «furbetti del cartellino» dell'ospedale «San Rocco» di Sessa Aurunca. Presunti assenteisti finiti nel vortice di una inchiesta della procura di Santa Maria Capua Vetere. Ora, l'ospedale dovrà correre ai ripari per fronteggiare la carenza di camici bianchi nel presidio di frontiera. L'attenzione è concentrata sulla Uoc di Terapia Intensiva del «San Rocco» che potrebbe chiudere i battenti, anche se non è arrivata alcuna comunicazione ufficiale sul questa possibilità. Un paziente, ieri, è stato spostato in un altro reparto ma la maggior parte resteranno in rianimazione. Certo, non si sa ancora per quanto tempo.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 14 Agosto 2019, 11:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP