Dazi, allarme Bce: l'escalation del protezionismo minaccia l'economia mondiale

Un'escalation del protezionismo minaccerebbe l'economia globale, con gli Usa a sobbarcarsi gran parte dei danni. Lo scrive la Banca centrale europea in un capitolo del bollettino economico. «Nel caso di un significativo aumento del protezionismo, l'impatto sul commercio globale e la produzione potrebbe essere consistente», si legge nell'articolo a firma della ricercatrice Lucia Quaglietti. «L'impatto potrebbe essere particolarmente severo negli Usa». Come già evidenziato dal presidente della Bce Mario Draghi, la Bce vede nei prezzi alle importazioni e nelle aspettative degli investitori il principale canale di trasmissione di un impatto negativo innescato da una corsa a imporre dazi. «In uno scenario in cui gli Usa aumentano i dazi marcatamente sui beni importati da tutti i partner commerciali, che contrattaccherebbero simmetricamente, il risultato per l'economia mondiale sarebbe chiaramente negativo; il commercio globale e l'attività potrebbero cadere rispetto allo scenario principale».
Lunedì 7 Maggio 2018, 14:05 - Ultimo aggiornamento: 07-05-2018 14:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP