Marchionne svela il nuovo piano industriale Fca, sale l'attesa a Pomigliano

C'è grande attesa nello stabilimento Fca di Pomigliano d'Arco, per l'Investor day aziendale in programma domani a Balocco, durante il quale l'ad Sergio Marchionne renderà noti i piani industriali del prossimo triennio. Piani nei quali inevitabilmente sarà coinvolto lo stabilimento automobilistico campano, dal quale, il prossimo anno, dovrebbe essere spostata la produzione della Panda, per lasciare il posto ad una vettura dei modelli premium, così come annunciato dallo stesso amministratore delegato nei mesi scorsi. Al Giambattista Vico, infatti, sono ancora in vigore i contratti di solidarietà per circa la metà degli oltre 4.500 addetti, che aspettano con impazienza di rientrare a tempo pieno in fabbrica. Ma Marchionne, secondo alcune fonti sindacali, domani non snocciolerà gli investimenti per i singoli stabilimenti, e gli operai, quindi dovranno attendere un incontro specifico per conoscere il futuro industriale del Giambattista Vico.

Per domani, intanto, la Fiom ha organizzato proprio a Pomigliano d'Arco, al Palazzo Orologio, un incontro con il segretario generale Francesca Re David, per il Workers day, ideato per «raccontare la condizione del lavoro nell'ex Fiat e le sue prospettive». I Si Cobas, invece, hanno proclamato otto ore di sciopero in tutti gli stabilimenti del gruppo, ed organizzato un presidio a Balocco per protestare contro un «eventuale ridimensionamento degli stabilimenti», in quanto, secondo i sindacalisti di base, le vetture premium non consentiranno la piena occupazione nelle fabbriche italiane del Lingotto.
Giovedì 31 Maggio 2018, 18:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP