Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Bonus tende da sole con detrazione dal 50% al 110%: chi può ottenerlo e come richiederlo

Venerdì 13 Maggio 2022
Bonus tende da sole con detrazione dal 50% al 110%: chi può ottenerlo e come richiederlo

Il «Bonus tende da sole» introdotto nel 2020 durante l'emergenza Covid, è stato rinnovato con la Legge di Bilancio 2022. Fino alla fine dell'anno sarà ancora attivo il diritto alla detrazione del 50% delle spese totali sostenute o al 110% nel caso del Superbonus. Ecco tutto quello che c'è da sapere per richiederlo. 

 

 

Chi lo può richiedere

Gli aventi diritto al bonus tende da sole sono stabiliti dall’Enea. L'aiuto del governo potrà essere richiesto dai contribuenti che:

  • sostengono le spese di riqualificazione energetica;
  • sono proprietari di singole unità immobiliari residenziali (la domanda può essere fatta anche dal coniuge e dai parenti entro il terzo grado) o di parti comuni di edifici residenziali (condomini).

 

Come funziona

L’agevolazione permette lo sconto del 50% della spesa fino a 60 mila euro, dunque fino a un massimo di 30 mila euro. Fiscalmente si può richiedere: 

  • la detrazione Irpef scaglionata in 10 annualità (con rimborso annuale della metà);
  • lo sconto diretto in fattura con cessione del credito d’imposta per il bonus.

 

Gli interventi compresi nel bonus

Nelle spese incluse dal bonus, oltre al materiale e alla manodopera di installazione delle tende, si può detrarre il costo dei lavori per eliminare i sistemi da sostituire. L'agevolazione è concessa solo per il montaggio di nuove installazioni o con sostituzioni totali che garantiscano un efficientamento energetico. Escluse le riparazioni dunque, così come il telo e l’automatizzazione della tenda.

 

Bonus tende nel Superbonus 110%

Come anticipato, il bonus tende può essere compreso anche nel Superbonus 110 e ottenere così uno sgravio fiscale del 110%, nel momento in cui si procede a uno dei lavori previsti dall'agevolazione. In questo caso si può richiedere per lavori come:

  • isolamento termico;
  • sostituzione degli impianti di climatizzazione;
  • lavori per la riduzione del rischio sismico.

 

Pagamenti e documentazione

Per ottenere il bonus tende bisogna effettuare pagamenti tracciabili, utilizzando carte di credito o debito, o bonifici bancari o postali. Una volta effettuati i pagamenti, bisognerà conservare la ricevuta e allegarla a una stampa originale della scheda descrittiva dell’intervento, riportante il codice CPID assegnato dal sito Enea, firmata dal soggetto beneficiario. Un tecnico abilitato dovrà attestare che si hanno i requisiti necessari, che si aggiunge alle schede tecniche dei componenti a marcatura Ce e alle attestazioni di prestazione per il fattore di trasmissione solare totale.

Ultimo aggiornamento: 18:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA