Open Fiber, in Campania 127mila case già connesse alla rete

0
  • 6
127mila abitazioni campane saranno presto collegate alla banda ultralarga di Open Fiber, la joint venture tra Enele e Cassa Depositi e Prestiti che dovrebbe rendere disponibile la banda larga a 9,5 milioni di case in Italia operando nei cosiddetti cluster A successo di mercato e B a fallimento di mercato. In tutto il Sud saranno cablate un milione di abitazioni: a Palermo e Catania i lavori sono già stati completati.

Oper Fiber ha previsto investimenti per 634 milioni di euro, in Campania ha avviato 52 cantieri ed è nelle fasi esecutive per avviarne altri 128, occupando circa 500 addetti tutti specializzati.

«Con oltre un miliardo di euro già investito per la digitalizzazione delle regioni del Sud - ha spiegato l'amministratore delegato, Elisabetta Ripa - Open Fiber conferma la sua vocazione allo sviluppo tecnologico integrato e armonico del Sistema Paese: dalle grandi aree metropolitane ai centri meno popolati e più remoti, offriamo a tutti parità di accesso a una rete all'avanguardia e a prova di futuro come quella realizzata integralmente in fibra ottica. Dall'Italia meridionale arrivano segnali e risultati incoraggianti in questo senso. Vanno sottolineate le buone pratiche instaurate ad esempio a Catania e Palermo dove - grazie alla sinergia creata in particolar modo con le amministrazioni comunali - siamo riusciti a completare i nostri interventi con diversi mesi d'anticipo rispetto a quanto programmato inizialmente. E c'è un'altra evidenza molto significativa, che dà il senso del capitale umano di cui dispone il Sud Italia: come Open Fiber, proprio al Sud riscontriamo infatti più facilità nel reperire operai specializzati rispetto alle altre zone del Paese».
Martedì 2 Aprile 2019, 11:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP