Original Marines tentata dalla Borsa: l'obiettivo è raddoppiare all'estero

di Sergio Governale

Original Marines sogna la Borsa e, nel frattempo, si riorganizza per crescere ancora all'estero e in Italia, dove il brand si riposizionerà sui capi per bambini di qualità medio-alta a prezzi competitivi. Così Antonio Di Vincenzo, presidente di Imap Export, società che gestisce il marchio di moda made in Naples e che oggi pomeriggio presenterà alla Stazione marittima la collezione primavera-estate 2019 intitolata «Wear the future». In attesa della quotazione a Piazza Affari e dell'eventuale ingresso di un fondo per finanziare l'espansione, l'imprenditore spiega che «il 2019 sarà un anno chiave perché, mentre le previsioni per il mercato retail sono nere, noi contiamo di conquistare ulteriori quote di mercato». Dopo aver raggiunto i 200 milioni di euro di fatturato nel 2018, quest'anno il brand conta di registrare un incremento del giro d'affari del 7%. L'obiettivo è arrivare a 250 milioni nei prossimi cinque anni, portando la quota di export dall'attuale 10% al 20% del fatturato. I Paesi dove l'azienda conta di espandersi sono in Medio Oriente, Europa dell'Est e la Russia. Nella prima area geografica, dove attualmente gli store sono 70, i punti vendita raddoppieranno nei prossimi quattro anni. «Supereremo presto le cento vetrine assicura il numero uno di Imap Export grazie alla joint venture Lifco con due soci libanesi, che distribuisce il marchio nell'intero Medio Oriente, Dubai inclusa».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 5 Marzo 2019, 10:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP