Risarcimento Ryanair, la campagna di SosUtentiConsumatori

Risarcimento Ryanair, al via la campagna di sensibilizzazione SosUtentiConsumatori

Al via la campagna nazionale per ottenere il risarcimento dei disagi provocati da Ryanair. Sono, infatti, 400mila i potenziali passeggeri che potrebbero esser lasciati a terra a causa della decisione della compagnia di cancellare circa 2000 voli fino alla fine di ottobre del 2017; decisione motivata dalla necessità di smaltire le ferie annuali arretrate del personale di bordo.

Lo annuncia l’Associazione Consumatori SosUtentiConsumatori, attiva da anni in tutta Italia, che ha deciso, in collaborazione con la divisione interna di SosViaggiatore.it, di avviare una campagna di sensibilizzazione sui diritti dei viaggiatori lesi a seguito della decisione della nota compagnia lowcost . Decisione che ha innescato anche il controllo dell’Enac – Ente Nazionale Aviazione Civile: l’ente, infatti, sta valutando la possibilità di revocare al vettore il certificato di operatore aereo (C.O.A.), che attesta che la compagnia aerea è in possesso della capacità professionale e dell'organizzazione aziendale necessarie ad assicurare l'esercizio dei propri aeromobili in condizioni di sicurezza. Al riguardo, l’Enac ha anche investito della questione il Ministro dei Trasporti Graziano Delrio.

“La cancellazione arbitraria dei voli da parte della compagnia aerea Ryanair costituisce una grave lesione dei diritti dei viaggiatori, improvvisamente colpiti da una discutibilissima decisione che vanifica i loro programmi di viaggio e le loro legittime aspettative”.

A dirlo è il Presidente dell’Associazione SosUtentiConsumatori, Gianluca Cuomo, patron della campagna risarcitoria. “Agiremo – continua il Presidente – non solo per l’ottenimento della compensazione pecuniaria, ma anche per il rimborso delle spese sostenute per i servizi non più fruibili dai viaggiatori a causa delle cancellazioni, ad esempio per prenotazioni alberghiere e per le spese comunque necessarie per raggiungere la destinazione programmata”. “Questa campagna – conclude Cuomo - mira alla massima tutela non solo economica del viaggiatore, ma anche alla sensibilizzazione delle istituzioni sul tema, al fine di stimolare le autorità competenti ad adottare le doverose misure, anche sanzionatorie, a carico di Ryanair”.

A tal fine, l’Associazione SosUtentiConsumatori ha attivato il numero verde 800 177 569, al quale i consumatori potranno rivolgersi per inoltrare gratuitamente le richieste di risarcimento danni ed per ottenere la detta compensazione pecuniaria. Compensazione che può arrivare anche a 600 euro per viaggiatore, secondo quanto previsto dalla Carta dei Diritti del Passeggero, alla quale tutti i vettori aerei devono necessariamente adeguarsi.

 
Sabato 30 Settembre 2017, 16:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP