Aeroporto di Napoli, operatori turistici a confronto per sviluppare l’incoming e l’outgoing (Newfotosud Sergio Siano)

Si è svolto questa mattina, presso il Grand Hotel Parker’s, il consueto incontro annuale B2B fra operatori turistici promosso da GESAC (Società Gestione Servizi Aeroporti Campani). Scopo del workshop l’incontro fra domanda e offerta, rappresentate, rispettivamente da oltre 100 agenzie di viaggi e tour operator campani e di altre regioni e circa 30 compagnie aeree che offrono collegamenti di linea dall’aeroporto di Napoli. Occasione per illustrare le 106 destinazioni raggiungibili con volo diretto da Napoli, quanto previsto dall’orario voli invernale ed anticipazioni sulla summer 2020. Di seguito le novità della stagione Winter 2019/2020: Dubai (flydubai), Norimberga e Malaga (Ryanair), inaugurato volo per Hurghada (easyJet).
Potenziati i collegamenti con gli hub grazie ai voli per Amsterdam di KLM, per Lisbona di TAP Air Portugal e al raddoppio delle frequenze per Parigi di Air France.
L’aeroporto di Napoli, che prevede di chiudere il 2019 con 10.8 milioni di passeggeri (+9%rispetto al 2018), contribuisce in modo significativo allo sviluppo economico del territorio, in particolare della filiera turistica. La recente fusione societaria con l’aeroporto di Salerno, avvenuta il 24 ottobre scorso, imprimerà un ulteriore impulso all’economia di tutta la regione Campania.