Trasformazione digitale, Imperiale:
«Solo così crescerà la Campania»

Martedì 19 Ottobre 2021
Trasformazione digitale, Imperiale: «Solo così crescerà la Campania»

«Il Campania DIH è in prima linea nella trasformazione digitale delle imprese, in prima linea per trasferimento tecnologico e, in genere, protagonista delle attività legate alla innovazione e ricerca, con particolare riguardo alle PMI. Senza queste sfide il nostro tessuto produttivo non sarà protagonista, non crescerà». Cosi Edoardo Imperiale, direttore generale del Dih, annuncia due giorni di intense attività.

«Il sistema delle imprese, anche grazie all’azione della rete nazionale dei DIH di Confindustria, ha in questi ultimi anni fatto un significativo lavoro di raccordo tra ricerca, abilitatori tecnologici e piccole aziende. Ora – rilancia - ci sono le risorse. Non bisogna perdere tempo, la transizione è adesso. Noi faremo la nostra parte per accompagnare le imprese».

G20 innovazione, Di Maio lancia polo italiano in California per sostenere le start-up

Anche per questi dal 20 al 21 ottobre, il DIH, sarà alla XIV edizione, interamente on line, del Sino Italian Exchange Event- Siee, l’evento annuale, organizzato da Città della Scienza, che la Regione Campania - in collaborazione con la Beijing Association For Science And Technology–Bast - dedica all’internazionalizzazione dei sistemi regionali di ricerca e impresa attraverso una consolidata azione di cooperazione bilaterale che coinvolge imprese, start up, centri di ricerca e università nella costruzione di partenariati scientifici, tecnologici e commerciali tra Napoli e Pechino.

Il Campania DIH presenterà, nel Seminario di networking, ‘Transizione 4.0 per industrie più pulite’, i risultati ottenuti da alcune realtà aziendali nel processo di trasformazione digitale che sta profondamente incidendo sulla manifattura, trasformando processi produttivi, prodotti e modelli di business.

Una transizione che porta all'organizzazione di processi di produzione basati su tecnologie e su device in grado di comunicare autonomamente tra di loro lungo la catena del valore, con un modello di fabbrica in cui i sistemi controllati dai computer gestiscono processi fisici, consentendo ad esempio il recupero di efficienza, il monitoraggio dei consumi energetici, l’adozione di modelli produttivi circolari per incrementare la sostenibilità complessiva.
E non sarà l’unico appuntamento in programma. Il Dih sarà protagonista di Innovation Days.

Digitalizzazione delle fabbriche, sostenibilità, nuove competenze, tecnologia e innovazione digitale nelle PMI e in particolare nei comparti della carta e della cantieristica navale sono alcuni degli ambiti su cui si concentrerà il nuovo appuntamento in programma giovedì 21 ottobre e dedicato alle imprese della Campania.

Il roadshow del Sole 24 Ore e Confindustria, organizzato con il contributo di Sistemi Formativi Confindustria, dei Digital Innovation Hub di Confindustria e il supporto di 4.Manager, si terrà in diretta streaming; attraverso le storie di imprenditori che hanno saputo affrontare un contesto economico difficile come quello attuale, verranno approfonditi i modelli di business innovativi e le nuove professionalità messi in campo dalle aziende del territorio per cogliere opportunità di sviluppo e di innovazione, contribuendo così alla ripresa economica.

Nel pomeriggio, dedicato all’Innovazione Sostenibile 4.0, è previsto un webinar a cura di Sistemi Formativi Confindustria. Nel contesto sarà data particolare ad imprese campane ed internazionali, fra queste Seda ed Idal Group.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA