Pordenone, grandinata sfonda parabrezza e tetti delle auto: il carrozziere (solidale) ripara gratis i danni

Giovedì 5 Agosto 2021 di Mirella Piccin
Grandinata sfonda parabrezza e tetti delle auto: il carrozziere solidale ripara gratis i danni

Dopo la violentissima grandinata di domenica mattina a Pordenone che ha colpito una parte del territorio azzanese, con chicchi di grandi dimensioni che hanno sfondato vetri, tetti e carrozzeria di oltre un centinaio di automobili, è scattata la solidarietà da parte di molti. C'è chi ha dato in prestito teli per coperture, chi si è offerto di effettuare interventi di riparazioni e messa in sicurezza di tetti e finestre gratuitamente alle famiglie che versano in difficoltà economiche, chi si sta muovendo per cercare di aprire un fondo per aiutare chi ha avuto danni e non ha disponibilità finanziarie. E anche chi, come il carrozziere azzanese Michele Tusei, che direttamente dal gruppo Facebook Sei di Azzano se...oggi si è messo a disposizione per la sostituzione dei vetri rotti dalla violenza della grandine.

Taranto, incassa mille euro in più per errore: torna in banca per restituirli


L'OFFERTA

«Come carrozziere - ha scritto - mi metto a disposizione per la sostituzione di cristalli auto, a titolo di lavoro gratuito, nelle ore serali dopo il lavoro». Un messaggio rivolto proprio ai più bisognosi, che ha fatto incetta di mi piace e di commenti positivi per «un gesto ammirevole e di grande conforto», come ha scritto qualcuno. Dopo il post, Tusei racconta di essere «stato sommerso da una marea di richieste. E a una decina di auto ho già sostituito il vetro. Mentre una cinquantina di vetri sono stati ordinati. Per altri, purtroppo, non abbiamo ancora notizie del cristallo, anche perché essendo agosto la reperibilità dei ricambi comincia a essere limitata. Ma farò il possibile per averli. Soprattutto per chi ha urgenza dell'auto per necessità di lavoro cerco di accelerare. Spero di riuscire a sostituire i vetri a tutti, ma credo sia impossibile specialmente per chi ha fretta o perchè il ricambio non è disponibile».

Colazione gratis per gli operatori sanitari che effettuano i vaccini


LE SPESE

Le persone in difficoltà pagano solo la spesa del vetro o della colla, non la manodopera. «Ho pensato di fare questo - dice Tusei - per aiutare in particolare chi vive un periodo non bello dal punto di vista economico, soprattutto a causa del Covid. Ad esempio, una signora mi ha detto, non riesco a pagare tutto subito. E io le ho detto che pagherà in modo dilazionato. Non c'è problema. Ovviamente la riparazione dei cristalli auto non sempre è possibile. A volte - spiega - è necessaria la sostituzione completa del vetro danneggiato. Tutto dipende da alcuni aspetti legati alla crepa, alla sostituzione completa del parabrezza - spiega Tusei-. Per capire se tale operazione è indispensabile è possibile prendere in considerazione alcuni aspetti della crepa. Ad esempio se il danno è considerevolmente esteso, con dimensioni superiori ai 2-3 mm, allora potrebbe essere consigliabile cambiare il vetro anteriore o posteriore dell'auto. Allo stesso tempo anche una rottura in prossimità del bordo è pericolosa - sottolinea - perché colpisce il parabrezza in un punto particolarmente sensibile, causando una diminuzione della resistenza del vetro. In tutti questi casi lasciare la crepa sul parabrezza espone i passeggeri e il guidatore a un rischio elevato. Il vetro così indebolito potrebbe rompersi in qualsiasi momento, specialmente se esposto a sbalzi termici, umidità e a temperature estremamente rigide, al di sotto dello zero. Perciò - consiglia Tusei - è importante provvedere al più presto alla sostituzione del parabrezza danneggiato».

«Siamo i ragazzi del secondo piano, per la spesa vi aiutiamo gratis». La commovente lettera agli anziani. Capua: «Bravissimi»

Ultimo aggiornamento: 12:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA