Bimba di 20 mesi viene lasciata morire di fame dalle madre partita per festeggiare il suo 18esimo compleanno

Venerdì 26 Marzo 2021
Lascia morire di fame la figlia di 20 mesi per festeggiare con un viaggio il suo 18esimo compleanno

Si abbandona alle lacrime nell'aula di tribunale, Verphy Kudi, madre adolescente che ammette di aver ucciso sua figlia di 20 mesi lasciandola morire di fame. La ragazza era partita a chilometri di distanza per festeggiare il suo diciottesimo compleanno con un party di sei giorni, lasciando la piccola nel suo appartamento in un condominio a Brighton, in Inghilterra, senza cibo né acqua. 

In occasione della tragica vicenda del dicembre 2019, Verphy, ora 19 enne, era stata avvistata dalle telecamere a circuito chiuso lasciare l'appartamento nel giorno del suo compleanno prima di raggiungere le città di Londra, Coventry e Solihull. Un esame post mortem sul corpo della bambina avevano individuato nella mancanza di nutrimento e nella disidratazione le principali cause di morte della piccola Asiah. Condizioni derivate dalla negligenza della madre adolescente.

Lucca, da il metadone alla figlia neonata: bimba in coma. Madre indagata

Dopo essere tornata a casa dalla baldoria della festa, Kudi aveva chiamato il numero di emergenza dicendo che sua figlia non si sarebbe svegliata. La bambina, portata al Royal Alexandra Children's Hospital di Brighton, era stata dichiarata morta pochi istanti dopo il suo arrivo. Asiah era nata il 22 marzo 2018 e aveva solo 20 mesi nel giorno della sua morte. Sconosciuta invece l'identità del padre.

Pochi giorni dopo la vicenda, il personale dell'unità di assitenza di Brighton per madri adolescenti aveva contattato la polizia dopo aver esaminato i filmati delle telecamere a circuito chiuso che mostravano Kudi lasciare l'edificio il 5 dicembre per poi tornare solamente l'11 dicembre. 

La bambina scomparsa era entrata a far parte di un piano di protezione dell'infanzia, ma tuttavia non era seguita da nessun assistente sociale. Lo stesso appartamento in cui le due vivevano dal 30 settembre 2019, era parte di un complesso residenziale ospitante giovani famiglie vulnerabili gestito dal comune di Brighton.

Uccide la figlia di 2 anni, sotto choc la mamma: «Dov’è la mia piccola? Cosa le è successo?»

Nella giornata di oggi, Kudi è apparsa in tribunale per presentare una dichiarazione di colpevolezza per omicidio colposo. Dopo l'udienza il padre della giovane, Muba Kudi, 59 anni, ha detto: «Il mio cuore è così spezzato. Mia figlia era scomparsa. Era andata via all'età di 14 anni». Brighton and Hove Safeguarding Children Partnership (BHSCP) ha dichiarato: «Siamo profondamente rattristati dalla tragica morte di Asiah. Nel nostro ruolo di salvaguardia, lavoreremo con i nostri partner per esaminare ciò che è accaduto ed effettuare una revisione delle pratiche di salvaguardia dei minori».

Ultimo aggiornamento: 17:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA