Documenti segreti britannici sulla Crimea trovati alla fermata del bus da un passante

Domenica 27 Giugno 2021
Documenti segreti britannici sulla Crimea trovati alla fermata del bus da un passante

Un fascicolo segreto che conteneva alcuni documenti nei quali si discuteva delle possibili reazioni russe all'attraversamento da parte della Defender delle acque al largo della costa della Crimea, avvenuto mercoledì, è stato incredibilmente rinvenuto a una fermata di autobus. Secondo quanto riporta la stampa britannica, il ministero ha riferito che l'impiegato coinvolto nello smarrimento dei documenti ha denunciato l'accaduto la scorsa settimana e che un'inchiesta è stata avviata.

UE divisa su riavvio dialogo con Russia: l'Est boccia proposta franco-tedesca

 

Crimea, colpi di avvertimento della Russia alla Royal Navy. Mosca: «Violate le nostre acque»

Documenti segreti, cosa è successo

Alcuni documenti riservati del ministero della Difesa britannico, contenenti dettagli sul cacciatorpediniere Defender e sull'esercito sono stati rinvenuti da un passante ad una fermata dell'autobus nel Kent. Il passante che ha rinvenuto i documenti e che ha preferito rimanere anonimo ha contattato la Bbc dopo avere trovato il fascicolo di 50 pagine, contenente informazioni riservate, martedì mattina. Altri documenti trattavano invece della possibile presenza militare britannica in Afghanistan. Il ministero della Difesa ha sostenuto che la Defender ha effettuato un «passaggio innocente nelle acque territoriali dell'Ucraina, in linea con il diritto internazionale» e che quando vengono prese delle «decisioni operative» vengono considerati «tutti i potenziali fattori». L'episodio che ha visto coinvolta la Defender nelle acque al largo della Crimea ha provocato uno scontro con Mosca, che ha annesso la penisola nel 2014, con una decisione unilaterale che non viene riconosciuta dalla comunità internazionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA