Studentessa 21enne uccisa da tre squali alle Bahamas sotto gli occhi dei genitori

Studentessa di 21 anni attaccata e uccisa da tre squali mentre era in vacanza: i genitori hanno visto tutto
ARTICOLI CORRELATI
di Silvia Natella

0
  • 2682
Jordan Lidsey stava facendo snorkeling alle Bahamas quando è stata raggiunta e uccisa da tre squali. Il tutto davanti agli occhi impietriti dei genitori. Impotenti, hanno urlato nel tentativo di avvertirla e hanno assistito alla fine della loro figlia. Jordan, di Torrance, in California, era in vacanza con tutta la famiglia. In acqua è stata avvicinata e circondata dai pescecani. Nessuno ha potuto evitare l'attacco. Jordan stava nuotando vicino a Rose Island intorno alle due di ieri.

Squalo bianco di tre metri avvistato vicino alle spiagge dove fu girato il film di Spielberg


 
 Il braccio destro è stato strappato e il sinistro morso. La ragazza aveva ferite anche sulle gambe e i glutei. Jordan è stata successivamente dichiarata morta al Doctor's Hospital di Nassau. «Possiamo confermare che una cittadina degli Stati Uniti alle Bahamas è stata attaccata da almeno uno squalo il 26 giugno», ha detto un portavoce del Dipartimento di Stato alla ABC.


«Era così premurosa, amava tutti gli animali ed è ironico che sia morta proprio a causa da uno squalo. Ci manca già tanto», sono le parole del padre riportate dal Mirror.



«Eravamo sbalorditi e scioccati quando abbiamo saputo che una ragazza era stata morsa ed era grave», è il racconto di un testimone che aveva fatto snorkeling poco prima nello stesso punto. Il Ministero del turismo e dell'aviazione del Commonwealth delle Bahamas ha dichiarato: «A nome del governo e del popolo delle Bahamas, esprimiamo le nostre più sentite condoglianze alla famiglia della vittima». Un'indagine è in corso.
 
Giovedì 27 Giugno 2019, 12:55 - Ultimo aggiornamento: 27-06-2019 19:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP