Napoli, chiusi i cancelli dell'istituto Martuscelli: il parco ostaggio del degrado

di Mariagiovanna Capone

Un anno fa in migliaia partecipavano alle attività estive dell'istituto «Domenico Martuscelli». Nel parco ripulito, manutenuto e ben organizzato si facevano attività ricreative per i bambini, un campo scuola per bimbi autistici, intrattenimento, cinema all'aperto, l'orto cittadino. La struttura che in passato ha ospitato non vedenti e ipovedenti dal 2015 è commissariata dal Miur e con l'ex commissario Andrea Torino si è tentato il rilancio, dopo un risanamento contabile. Un risultato superato a pieni voti, con l'Istituto che la scorsa estate si era aperto al quartiere, alla comunità. Da fine dicembre c'è stato un cambio al vertice, con Vincenzo Mormile, nuovo commissario, che ha lasciato almeno libero accesso al parco, pur avendo le mani legate dal Miur che, a suo dire, non risponde alle proposte sulla programmazione di eventi. Venerdì invece l'amara scoperta: cancelli chiusi e impossibilità di accedere al parco. I motivi ufficiali sono legati alla sicurezza dell'area, poiché non c'è stata manutenzione e oltre all'erba alta insiste un degrado che pareva sparito un anno fa.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 12 Giugno 2019, 11:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP