Anziana imbavagliata e uccisa a Napoli, è caccia ai complici del massacro

di Viviana Lanza

  • 396
Prima il lungo interrogatorio, poi l'arresto. E' l'alba di ieri quando l'inchiesta sul macabro omicidio di Stefanina Fragliasso arriva a una prima svolta. Fragliasso è la 76enne che il 25 marzo scorso fu trovata senza vita, legata e imbavagliata, sul letto della sua casa in via Santa Lucia ai Filippini, al terzo piano del civico 176, in zona Gianturco. E la svolta nell'inchiesta si è avuta con il fermo dei primi due sospettati, accusati di concorso in omicidio a scopo di rapina: sono Teresa Di Giorgio, 44enne di Portici, e Costantin Marian, 36enne rumeno, dal 2000 in Italia. Sono stati arrestati dai carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Napoli e della compagnia di Poggioreale su disposizione del pm Luciano D'Angelo, il magistrato della sezione coordinata dall'aggiunto Rosa Volpe titolare delle indagini. Nessuno dei due arrestati sarebbe l'esecutore materiale del delitto ma entrambi avrebbero partecipato al raid in casa dell'anziana vittima. E ora è caccia agli altri tre complici.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 23 Maggio 2019, 07:30 - Ultimo aggiornamento: 23-05-2019 12:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP