Pozzuoli, coppia di turisti dal Belgio parcheggia il camper: subito rubato

di Pasquale Guardascione

5
  • 634
POZZUOLI - «Il camper è facilmente riconoscibile per la presenza dello stemma della squadra di calcio del Brugge. Se hai visto qualcosa o riconosciuto il camper per favore non esitare a contattarmi». A lanciare l'appello attraverso Facebook è Naomi Boonen, la figlia della famiglia belga a cui domenica intorno alle ore 15 hanno rubato il loro caravan con cui avevano deciso di trascorrere le loro vacanze in Italia. Un sos che è stato tradotto in tre lingue: italiano, inglese e olandese. Così domenica mattina la famiglia originaria di Balen, una città situata nella provincia di Anversa, nelle Fiandre, arriva a Pozzuoli. Una passeggiata sul porto, poi, decidono di spostarsi nella zona alta della città e una volta arrivati al Corso Terracciano parcheggiano il camper e visitano l'Anfiteatro Flavio e il Rione Terra. Ma quando fanno ritorno al parcheggio hanno l'amara sorpresa. Il mezzo era praticamente sparito nel nulla. I turisti belgi vanno nella più totale disperazione. Così chiedono a qualcuno che c'era in giro e, poi, si dirigono a piedi dalle forze dell'ordine dove depositano la denuncia di furto.

«Sono molto triste per i miei genitori e non riesco ancora a credere che sia successo - dichiara Naomi - Erano andati via solo per un'ora e al ritorno non c'era più nulla. Gli oggetti importanti e personali erano spariti. È come se avessero portato via una parte della vita dei miei genitori. Ma non mi sento di condannare la città: Pozzuoli è incantevole, ci veniamo ogni anno e ci ritorneremo. Questo sarebbe potuto accadere ovunque». La famiglia ieri ha fatto ritorno in Belgio con un volo aereo che gli è stato riservato dall'assicurazione del camper rubato. Sul fatto, comunque, stanno indagando le forze dell'ordine le quali puntano a risalire alla banda di ladri che ha messo a segno il colpo. Si stanno visionando le immagini dei sistemi di video sorveglianza sia pubblici che privati in tutta la zona del Corso Terracciano e delle strade limitrofe per riuscire ad avere anche un minimo dettaglio per arrivare alla banda.

«Una spiacevole disavventura - spiega il sindaco Vincenzo Figliolia -. Un episodio increscioso che si è registrato nella nostra città, anche se tutto il mondo è paese, ma che ancora una volta rovina l'immagine di Pozzuoli e delle persone perbene che ci sono. Sono rammaricato e esprimo la mia solidarietà alla famiglia che conto nei prossimi giorni di contattare per scusarmi di persona e per invitarli di nuovo nella nostra città dove saranno nostri ospiti. Spero che riusciamo a trovare il camper per restituirlo».

Nel pomeriggio di ieri nel corso del tam tam sui social qualcuno aveva addirittura ipotizzato di aver individuato il camper nella zona di Quarto. Ma quando sono andati sul posto del caravan non c'era nessuna traccia. «Esprimiamo e ci rendiamo disponibili ad accoglierli presso una delle nostre strutture per far loro conoscere la nostra cultura dell'ospitalità - ha affermato Roberto Laringe, presidente di Federalberghi dell'area flegrea -. Purtroppo non è la prima volta che assistiamo ad episodi di criminalità che rischiano di danneggiare il continuo ed incessante lavoro di diffusione del brand Campi Flegrei. Non vorremmo vedere vanificati gli sforzi che profondiamo tra mille difficoltà di strutturare un'offerta turistica adeguata agli standard richiesti dalla clientela. Sensibilizziamo tutti gli attori in campo affinché ci sia un'argine a questa deriva con maggiori controlli. Auspichiamo che ci sia maggior attenzione per problematiche che altrimenti rischiano di affossare un economia turistica che tra tanti sforzi cerca di decollare definitivamente».
Giovedì 12 Settembre 2019, 13:27 - Ultimo aggiornamento: 12-09-2019 13:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2019-09-13 11:22:46
Non comprendo certi commenti pseudo ironici... Ho provato a mettermi nei panni di questi turisti... Proprio non ho potuto resistere... Perché infierire considerando che son venuti a fare a Napoli? Non è un mistero che i turisti vengon presi di mira... E fossero solo loro... Certo succede un po' dovunque ma per favore non siate ipocriti, a Napoli dove c'è strafottenza, sporcizia e cultura dell'approfittare, sicuramente più che in ogni altro luogo, a meno che non andiamo in certe zone dell'estero
2019-09-12 21:44:12
Bienvenue! Welcome! Wilkommen! Bienvenidos!
2019-09-12 14:55:51
scusate ma che siete venuti a fare a napoli???
2019-09-12 14:37:12
succede ovunque non solo a napoli e questi che si lamentano?
2019-09-12 13:43:52
E POI DICONO CHE QUI VI E' CIVILTA' MA DOVE

QUICKMAP