Capri Pharma 2019, al Quisisana si discute il futuro della farmacia

di Mariano Della Corte

Capri. Da venerdì 5 a domenica 7 Aprile torna il convegno Capri Pharma, giunto alla sua seconda edizione. L'appuntamento annuale, promosso e organizzato dall'Ordine dei Farmacisti di Napoli, con il coordinamento della CapriMed di Marianna Vertecchi, vedrà l’isola azzurra trasformarsi in una cittadella scientifica a cielo aperto.

Il quartier generale dell'evento sarà il Grand Hotel Quisisana, nelle sue aree congressuali, dove farmacisti, medici e specialisti discuteranno delle nuove frontiere del settore farmaceutico, attivando un confronto sui temi scientifici, politici e istituzionali emergenti con i principali opinion leader delle diverse declinazioni nelle quali si articola la professione del farmacista. Obiettivo dell'evento, esplicitato fin dal titolo, “Il futuro remoto della farmacia”, è quello di contribuire a costruire, attraverso un confronto e una riflessione tra tutti gli attori del mondo della farmacia italiana ed europea, un percorso di vero cambiamento della professione farmaceutica, nel rispetto dei valori professionali e di servizio sempre espressi nel corso di una storia ormai plurisecolare. “Capri Pharma - spiega Vincenzo Santagada, presidente dell'Ordine dei Farmacisti di Napoli e padrone di casa della manifestazione - vuole essere un'occasione per ricordarci e ricordare che il futuro, se ci si limita ad attenderlo, si presenta di solito a mani vuote, come sosteneva Michelangelo. Per abitarlo, bisogna costruirlo già oggi, nel presente. E il nostro convegno ha appunto l'ambizione di portare un po' di mattoni a questa costruzione.”

Le varie sessioni di lavoro sono dedicate a temi come l’aggregazione in rete delle farmacie, la presa in carico del paziente cronico, il web in farmacia, il farmacista nelle aziende sanitarie del Ssn, l’impatto della legge sulla concorrenza sul retail farmaceutico, l’assistenza domiciliare integrata. Ad affrontarli, testimonial e relatori nazionali e internazionali. Dai principali esponenti della professione in Italia, come i presidenti di Fofi, Enpaf, Federfarma e Sifo, Andrea Mandelli, Emilio Croce, Marco Cossolo e Simona Serao Creazzola, a esponenti dell’università, della politica e delle istituzioni come Gerardo Nardone dell’Università Federico II di Napoli, Michela Rostan, vicepresidente della Commissione Affari sociali della Camera dei Deputati e Raffaele Cantone, presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione.
Mercoledì 3 Aprile 2019, 15:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP