Coppia travolta su strisce pedonali
in provincia di Napoli: lui è grave

Martedì 13 Agosto 2019 di Fiorangela D'Amora, Ilenia De Rosa
«Tu ci sei sempre stata e ora più che mai so che i sacrifici di oggi saranno miliardi sorrisi di domani perché mi dai forza ogni giorno per non fermarmi mai perché sei sempre con me contro tutto e tutti sempre con il sorriso e la voglia di vincere insieme». È una delle tante dediche che il 27enne Michele Savastano aveva scritto alla sua promessa sposa Pina Di Nola. Il 26 agosto il giorno stabilito per il matrimonio. Un sogno d'amore che però rischia di infrangersi. Una vita futura insieme che forse non ci sarà più. Perché adesso Michele è ricoverato all'ospedale Cardarelli di Napoli, le sue condizioni sono gravi: sta lottando tra la vita e la morte. Tutto è accaduto nella notte tra domenica e lunedì, durante una serata estiva in costiera che aveva i presupposti per essere tranquilla e romantica. Michele è di Castellammare di Stabia, Pina di Gragnano. Domenica, a Vico Equense, camminavano vicini, mano nella mano. Era l'1.30 di notte quando in via Caccioppoli, all'altezza dell'ospedale De Luca e Rossano, nell'attraversare la strada sono stati travolti da una moto che andava a velocità elevata. Un'auto si è fermata per consentire il transito sulle strisce pedonali, il motoveicolo, invece, è sfrecciato senza alcun tentativo di frenata, almeno dalle prime ricostruzioni fatte dagli inquirenti.

 

LA DINAMICA
La coppia è stata scaraventata dall'altro lato della strada. Il giovane è rimasto a terra, incosciente. Anche la ragazza e il motociclista a terra feriti. La ragazza urlava. «Dopo il forte rumore sì sono sentiti i forti pianti della giovane. Poi le sirene di ambulanza e carabinieri» racconta la signora Maria, che abita al primo piano, lungo la strada dove è accaduto l'incidente. Alla guida della moto Mario Savarese, 21 anni, di Pacognano. Anche lui adesso è ricoverato in ospedale. Savarese e la giovane Di Nola si trovano al nosocomio di Sorrento, la loro prognosi è riservata. Ma non sono in pericolo di vita. Le condizioni di salute di Savastano, invece, sono gravi. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Sorrento coordinati dal capitano Marco La Rovere. Ieri pomeriggio nella chiesa di San'Agostino nel rione del Cmi dove vive il 27enne di Castellammare la comunità si è riunita per pregare perché le sue condizioni possano migliorare. Molto conosciuto e amato da tutti Michele ha fatto parte in passato dall'Acr della parrocchia e oggi lavora come cameriere nel noto ristorante del quartiere C'è posto per te.
Un lavoro che gli garantisce stabilità economica, tanto di decidere di sposare la sua Pina. Lei, fisico da modella e grandi occhi neri, ha studiato come estetista e vive con la famiglia sui Monti Lattari. I momenti felici tra i due ragazzi fanno parte della loro bacheca dei ricordi social, eleganti assieme all'ultima cerimonia di famiglia, la promessa di matrimonio e poi un grosso cappello da messicano per ricordare una serata speciale. La bacheca dei due fidanzati da ieri pomeriggio è piena di messaggi di speranza e vicinanza di amici e familiari.
L'OPERAZIONE
Intanto al Cardarelli ieri pomeriggio Michele Savastano ha subito una nuova operazione. L'intervento è riuscito e ha fatto sperare che le sue condizioni possano migliorare, per ora i parametri sono stabili e le prossime ore saranno decisive. Per il giovane alla guida della mota si potrebbe formalizzare in queste ore l'accusa di omicidio stradale, al vaglio degli inquirenti le condizioni di Savarese. I segni sull'asfalto e i primi test sul motociclista potranno fare luce maggiormente sulla dinamica dell'incidente che potrebbe aver spezzato il sogno d'amore dei due fidanzati.
© RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA