Coronavirus a San Giorgio a Cremano
c'è il settimo positivo: grave un 86enne

Venerdì 20 Marzo 2020 di Francesco De Sio
Cresce a ritmi preoccupanti l'emergenza Coronavirus a San Giorgio a Cremano. Poco fa è giunta notizia del settimo caso accertato, un 86enne di via Manzoni con pregresse patologie polmonari. L'anziano si trova al momento ricoverato in terapia intensiva presso l'ospedale Covid-19 di Boscotrecase in condizioni ritenute gravi. Le istituzioni sanitarie locali sono già al lavoro per risalire alla persona che potrebbe averlo contagiato e procedere con la quarantena di rito al fine di minimizzare ogni rischio. Nelle ultime 48 ore sono stati addirittura cinque i positivi a San Giorgio, dopo che già ieri il virus aveva colpito un 64enne residente nella zona bassa della città. Il quadro clinico dell'uomo, dipendente presso la pesa pubblica di Tufino, non sarebbe comunque stato giudicato preoccupante dai sanitari boschesi a seguito del ricovero avvenuto domenica.

LEGGI ANCHE Coronavirus, c'è il secondo caso a Ercolano: è ospite in casa di riposo

Continua nel frattempo senza sosta l'opera di controllo sul territorio degli agenti della polizia municipale per il rispetto delle misure anti-contagio: nel pomeriggio gli uomini del comandante Gabriele Ruppi, coordinati nella circostanza dal maggiore Attilio De Vita, hanno denunciato lungo corso Roma un giovane di circa 30 anni a spasso con il cane a quasi due chilometri da casa. In mattinata, invece, a essere deferito per violazione dell'articolo 650 del codice penale era stato un commerciante di piazza Troisi, reo di aver aver installato all'esterno del proprio negozio un ombrellone per intrattenere i cittadini in fila in attesa di entrare. Lo stesso sindaco Giorgio Zinno ha rinnovato oggi l'invito a non uscire di casa se non per situazioni di estrema necessità. L'amministrazione comunale ha intanto diramato in serata l'elenco dei supermercati aperti con servizio di consegna spesa a domicilio su ordinazione telefonica. © RIPRODUZIONE RISERVATA