Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Napoli, interventi record del 118: bloccata donna armata di coltello, salvato aspirante suicida

Martedì 14 Giugno 2022 di Melina Chiapparino
Napoli, interventi record del 118: bloccata donna armata di coltello, salvato aspirante suicida

Interventi record per il 118 di Napoli che tra ieri sera e oggi pomeriggio, ha realizzato due soccorsi in condizioni estremamente complicate. Entrambe le operazioni per codici di emergenza, sono state effettuate da ambulanze medicalizzate, arrivate sul luogo degli interventi in una manciata di minuti.

Ieri sera, in via Sermoneta, a Mergellina, una donna ha impugnato e brandito due coltelli, durante una lite familiare, minacciando di ferire alcuni parenti presenti con lei nell’abitazione e di autolesionarsi. L’equipe della postazione “Crispi” è stata affiancata per l’intera durata dell’intervento dagli agenti delle volanti della Polizia di Stato, giunta sul posto insieme ai Vigili del Fuoco che hanno forzato la porta dell’appartamento.

Una volta disarmata la donna, grazie all’aiuto delle forze dell’ordine, il personale della postazione “Crispi” insieme ad una moto sanitaria intervenuta da rinforzo, è riuscito a calmare il suo forte stato di agitazione psicomotoria. I sanitari hanno fornito alla paziente, i primi soccorsi per stabilizzarne le condizioni e trasferirla all’ospedale del Mare dove, essendo già seguita dal dipartimento di salute mentale, è stata ricoverata in Psichiatria.

Oggi pomeriggio, invece, un 22enne napoletano si è lanciato dal balcone di casa, al secondo piano di una palazzina in via Esopo, a Ponticelli. Il giovane è stato ritrovato dai condomini del piano sottostante il suo che vedendolo legato con una fune al collo, hanno tagliato la corda e chiamato immediatamente i soccorsi. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della Compagnia Poggioreale e della stazione Ponticelli.

L’ambulanza della postazione “Aeroporto” è intervenuta sul posto stabilizzando la respirazione del ragazzo, fornendogli ossigeno e un’adeguata ventilazione per farlo riprendere dallo stato di incoscienza. Il giovane, del quale non si conosce il motivo dell’insano gesto, è ora in buone condizioni di salute, ricoverato in osservazione all’ospedale del Mare.

Ultimo aggiornamento: 21:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA